Allarme meningite in Toscana

allarme meningite

Allarme meningite in Toscana, un altro decesso registrato a Livorno. Si tratta di una donna di 64 anni originaria di Rimini ma residente in provincia di Lucca

project adv

Allarme meningite in Toscana. Dopo il decesso della donna russa di 45 anni, avvenuto poche ore dopo il manifestarsi dei primi sintomi, arriva la notizia di un nuovo caso di meningite. Si tratta di Lilia Agata Caputo, 64 anni, che era ricoverata già da un mese all’ospedale di Livorno a causa della meningite. Ex insegnante, originaria di Rimini, ma residente a Viareggio, la donna è deceduta a causa di complicazioni legate a una vasculite cerebrale. I primi sintomi si erano manifestati il 24 ottobre.

E’ ormai allarme meningite in Toscana, dove l’infezione da meningococco di tipo C ha colpito di nuovo, con la tredicesima vittima in meno di due anni. Il sottotipo di meningococco C St11 tra il 2015 e il 2016 ha provocato 57 ricoveri, dei quali 26 solo quest’anno. 

L’allarme meningite in Toscana ha immediatamente mandato in tilt il centralino del Centro di prenotazione della Asl Toscana centro. Un esempio per tutti: il 14 novembre, in tutto avevano chiamato 42 persone per prenotare la vaccinazione, ieri le chiamate sono state 97. Il vaccino è disponibile gratuitamente presso le Asl, ed è necessario specificare che questo resta l’unico strumento per fronteggiare l’epidemia. Ieri l’assessore alla Salute Stefania Saccardi ha di nuovo invitato i cittadini a contattare le aziende sanitarie “ricordo che la Regione ha prolungato la campagna straordinaria di vaccinazione contro il meningococco C fino al 31 marzo 2017”.
Video del giorno