Anas, traffico in calo sulla rete autostradale

Anas

Nel mese di gennaio 2017 Anas ha registrato un calo del traffico sulla nostra rete autostradale del 3%. Aumenta dell’1% il transito dei mezzi pesanti, con particolare riferimento alle regioni centrali

project adv

L’Indice di Mobilità Rilevata (IMR) dell’Osservatorio del Traffico ha rilevato una flessione del transito sui veicoli totali del 3% e del 5%, lo rende noto l’Anas, che ha registrato una significativa battuta d’arresto delle percentuali di traffico sul campione della rete stradale e autostradale di 26.440,618 km gestita dall’Ente Nazionale per le strade.

Per quanto riguarda le rilevazioni di Anas sulle macro-aree, il tasso di diminuzione dei veicoli totali, rispetto al mese di dicembre, scende dell’1% al Nord, del 3% al Centro, del 9% al Sud, del 5% sia in Sicilia che in Sardegna; a paragone con lo stesso mese del 2016, si registra la medesima diminuzione dell’1% al Nord e del 3% al Centro, meno 3% in Sicilia, meno 6% al Sud e in Sardegna.

Anche per quanto riguarda il transito dei mezzi pesanti il numero decresce del 3% rispetto al dicembre 2016 e aumenta dell’1% a confronto con l’inizio dello scorso anno. Analizzando le macro-aree, comprese quelle delle due isole maggiori, rispetto a dicembre 2016 è stato rilevato un incremento del traffico del 3% al Nord, mentre resta invariata la percentuale al Centro. Un drastico calo si registra al Sud (-9%),  -4% in Sicilia e in Sardegna. Rispetto a gennaio 2016, il traffico dei mezzi pesanti cresce al Nord con un +2%, al Centro con un +4%, contrazione al Meridione con un -1% e in Sardegna con un –2%. Stabile la Sicilia.

Le arterie più trafficate

Il primato delle arterie più trafficate, secondo i rilievi Anas, va sempre al Grande Raccordo Anulare. Un dato per tutti: venerdì 27 gennaio è stato il giorno più trafficato con il passaggio di 162.778 veicoli.

 

Video del giorno