Asia Argento accusa di violenza sessuali il produttore Weinstein

asia argento

Asia Argento racconta in un’intervista al New Yorker le molestie che ha subito da Harvey Weinstein. Il produttore di Hollywood è stato accusato anche da Angelina Jolie e Gwyneth Paltrow

project adv

L’attrice italiana Asia Argento si apre su un dramma molto personale, le violenze sessuali di cui accusa il produttore americano Harvery Weinstein. Lo fa in un articolo del New Yorker, parlando dei fatti che risalgono al 1997. “È stato un incubo, è tutto vero“.

Weinstein è un potente produttore cinematografico di 65 anni, accusato dello stesso grave reato già da molte altre attrici. Tra queste anche Angelina Jolie e Gwyneth Paltrow, che lo hanno incolpato di violenza sessuale quando erano ancora delle giovani attrici esordienti. Ultimamente si sono aggiunte anche le denunce di Rosanna Arquette e Mira Sorvino.

Asia Argento racconta di aver avuto solo 21 anni all’epoca del misfatto. Durante il Festival di Cannes, era stata invitata ad una festa organizzata dalla Miramax, la società cofondata da Winstein, ed era nel cast del film della produzione.

La grande voglia di fare e l’inesperienza degli anni acerbi la spinsero a fidarsi più facilmente di questo grande e potente uomo del cinema, fino a seguirlo nella sua stanza dell’Hotel Eden Roc di Cap d’Antibes.

“Un uomo grande, grosso e grasso che ti costringe a fare cose che non vuoi“, ha dichiarato l’attrice che oggi, a 42 anni, confessa di aver avuto paura di esporsi e rovinare la sua carriera.

Nel frattempo Hollywood, dopo aver osservato per anni senza fiatare, finalmente inizia a parlare. Numerose le critiche provenienti da i maggiori esponenti del mondo cinematografico, come Marylin Streep, Kate Winslet e Michael Keaton, che hanno espresso con parole sprezzanti l’abominevole comportamento del produttore.

Video del giorno