Aspetto Te, il nuovo singolo di Piervito Grisù De Rosa

Aspetto Te, il nuovo singolo di Piervito Grisù De Rosa

A un anno dall’uscita del disco “Cantastorie Raggamuffin”, Piervito Grisù De Rosa lancia un nuovo singolo, “Aspetto Te”, che getta le basi di un nuovo album che vedrà la luce l’anno prossimo

project adv

È trascorso un anno dall’uscita del disco “Cantastorie Raggamuffin” che ha rappresentato il primo lavoro da solista di Piervito Grisù De Rosa, ex frontman dei Paranza Vibes.

Grazie a “Cantastorie Raggamuffin” il cantautore picentino si è esibito in tutta Italia riscuotendo un ottimo successo sia di critica che di pubblico.

Nella giornata di domenica 11 giugno è stato pubblicato su YouTube, sul canale Piervito Grisù Official, il video di “Aspetto Te”, un brano solare e ironico dedicato a chi in ferie non riesce ad andare mai.

Il brano e il video (diretto da Antonio Tarto) sono prodotti dalla Pecoranera Eventi.

Questo singolo, come anticipato, lancia le basi per un nuovo disco che uscirà l’anno prossimo e all’interno del quale ci saranno numerose collaborazioni con altri artisti.

ASPETTO TE – LA RECENSIONE

La solarità e l’approccio positivo di Grisù, quello che potremmo definire un marchio di fabbrica della sua musica, appaiono con forza in “Aspetto Te”, una canzone divertente e divertita sull’estate.

A differenza dei vari tormentoni che tornano, puntualmente, in ogni estate e in cui si celebra la “bella vita” che si fa in posti esotici e rinomati, qua si parla di chi resta in città ad affrontare il terribile caldo estivo e si concede, ogni tanto, lo svago di una giornata al mare tra mille problemi come il traffico, l’assenza di parcheggi, i costi dei servizi che diventano, quasi per magia, elevati con l’iniziare della bella stagione.

In attesa dell’amore, concretizzato in una persona o elemento ideale non viene esplicitato, Grisù affronta tutti questi elementi negativi dell’estate “cittadina” con animo scanzonato e puntando con decisione sulle cose semplici della vita estiva come un falò, la visione di una pelle intrisa di salsedine, un pedalò da affittare con gli amici.

Anche in questo nuovo video, come già accaduto per il brano “Fenomeno”, lo sviluppo narrativo delle immagini è all’insegna della realtà e delle cose concrete della vita; un’altra cifra stilistica della musica di Grisù che rimane ben ancorato alla realtà che lo circonda e che viene considerata dall’artista, a nostro avviso, una sorta di punto di partenza da cui muoversi e, contemporaneamente, un approdo sicuro a cui tornare ogni qualvolta che se ne sente il bisogno.

Molto simbolica è anche l’immagine che chiude il video con Grisù che, insieme agli altri membri della band, si sposta dall’inquadratura per lasciare spazio all’orizzonte marittimo in cui compare il titolo della canzone: non sono semplicemente due parole, ma sembrano quasi un’invocazione, una preghiera, che suggella in due termini molto comuni un’istanza interiore che si è sviluppata nell’arco della canzone.

Video del giorno

CONDIVIDI
Articolo precedenteDiritti tv 2018-2021, la Champions League torna su Sky
Prossimo articoloTonight, Francesca Monte torna con un nuovo singolo
Laureato in Lettere, curriculum Pubblicistica, il 25 maggio 2010 e poi in Filologia Moderna il 13 marzo 2013, Gerardo (per gli amici Jerry) inizia la sua collaborazione con ZerOttoNove nel giugno 2013 occupandosi della cronaca e delle vicende politiche di Calvanico (sua cittadina di residenza), trattando dei più svariati eventi e curando la rubrica CanZONando che propone, di volta in volta, l'attenta e puntuale analisi dei migliori brani della storia della musica. Caporedattore di ZerOttoNove e di ZON.it, WordPress & SEO specialist, operatore video e addetto al montaggio (in casi estremi), Gerardo ha molteplici interessi che spaziano dallo sport alla letteratura, dalla politica alla musica all'associazionismo.