Ultime notizie
Home » Tonia Rotondo

Tonia Rotondo

Tonia Rotondo
Laurea in Filosofia con lode, Master universitario in Risorse Umane, Corso di specializzazione in Turismo Sociale e un libro di poesie inedite pubblicato nel 2005. Ma in fondo ciò che volevo fare “da grande” era il Cabaret. Innamorata della mia “divina” terra e dei poteri catartici della natura, mi destreggio nel quotidiano tra sports fuoriporta, danze popolari e laboratori di tipicità nostrane rigorosamente hand made. Vagabonda per vocazione, nel cassetto di casa ho lasciato come sogno un romanzo a 4 mani. E tra un’esperienza e l’altra di questo veloce evolversi del nostro tempo, dal primo giorno del 2015 sono sbarcata in ZON.. new writers generation piena di fermento, di talento e di entusiasmo.
Scala

Dal borgo di Scala al Rifugio di Santa Maria ai Monti

Da Scala il territorio più antico della Costiera amalfitana fino al rifugio di Santa Maria ai Monti, seguiremo le tracce di S.Alfonso verso il monte Campanaro, alla scoperta del santuario affacciato sui Lattari A mezza costa tra mare e monti, al centro della catena dei Lattari, noncurante dello sfarzoso charme delle vicine Ravello e Amalfi, sorge Scala, silenziosa e sobria, nobile …

Continua a leggere »
Le Tese di Positano, antica via del baratto

Le Tese di Positano, seguendo l’antica via del baratto

Un giro ad anello sulla via delle Tese, che alle spalle abbraccia Positano, passando da Santa Maria del Castello e Montepertuso, ci porta oggi lungo la mulattiera, che in passato legava via terra i 2 golfi. Gli Outdoorini sulle tracce del baratto Grazie alla loro posizione strategica tra il Golfo di Salerno e quello di Napoli, i monti Lattari sono …

Continua a leggere »
ciaspole

Ciaspole e ceci sui pianori del Panormo

Con ciaspole ai piedi e ceci e alici nella pentola, ci godiamo la neve a ritmo lento passeggiando sui pianori del Panormo fino al suo Rifugio “Gli Alburni danno l’idea delle nostre Alpi e la natura vi ha collocato tutte le meraviglie di quei maestosi monti: nevi eterne e rilucenti ghiacciai, dormienti tra le rupi, crepacci spaventevoli, insidiose cascate biancheggianti …

Continua a leggere »
monte vivo

A zonzo in ciaspole verso il monte Vivo

Quasi senza meta ma senza fatica, ciaspoliamo allegri sulla neve inaspettata del massiccio. Dalla cresta del Motola alla vetta del Monte Vivo, per poi scivolare fino alla sua cappella Terra di briganti e di proverbi, di pastori e di migranti, i chiainari ci accolgono nel loro borgo per il caffè prima della partenza. Piaggine, da cui partiamo in direzione Sacco …

Continua a leggere »
calore

Dalle Gole del Calore alla tavola da Carmelina

Da Remolino al ponte di Magliano, attraversiamo roccia su roccia il corso del Calore tra le gole di Felitto, fino alla battaglia conviviale sulla tavola di Carmelina Oltre il mare e le vette mozzafiato che troneggiano sotto il sole della Campania, nascosto nel cuore della terra del Cilento, all’ombra delle gole, mormora sottovoce con le sue acque uno dei migliori …

Continua a leggere »

Affaccio sulle nuvole dal Monte Molare

A ZONzo sul Molare, questa settimana saliamo sulla vetta più alta dei Lattari per un affaccio di lusso sul Vesuvio e sulle nuvole del golfo Nella fisionomia degli Outdoorini che caratterizza le nostre giornate fuori porta c’è, tra le varie, la capacità di perdersi per poi ritrovarsi. Perdersi letteralmente tra i sentieri che percorriamo per poi riuscire ad orientarci meglio. …

Continua a leggere »

Dalle Puglie a Teggiano, alla scoperta del Vallo di Diano

Sui passi di un antico cammino, ci affacciamo questa settimana sul Vallo di Diano dalla cresta del Cocuzzo delle Puglie. E poi a ZONzo fino al patrimonio di Teggiano   La strada che ci conduce oggi verso Teggiano e i suoi tesori – le chiese, il centro storico e le salsicce locali – è un antico cammino, a molti ancora …

Continua a leggere »

Il sentiero del Brigante di Colliano

Da Colliano a Piano di pecora, seguiamo il sentiero sulle tracce del brigante Crocco alla scoperta di ricotta e tartufi Se i briganti dei moti rivoluzionari del dopo unità d’Italia hanno combattuto alacremente per sete di pane e libertà, gli Outdoorini oggi combattono tra gli ostacoli dell’autunno per fame di ricotta e tartufo di Colliano. E il bosco, con sotto …

Continua a leggere »

Sulla via dei Gravittoni del Cervati

A ZONzo sulla via dei Gravittoni del Cervati, tra muschio, tassi e faggi secolari, racconti di un popolo e storie di montagna. Attraverso i profumi dell’autunno, verso i sapori del Peraino Quando c’incamminiamo alla volta della natura, riusciamo a cogliere sempre più intensamente, con quella sensibilità affinata che abbiamo imparato a custodire, tutta la corporeità di ciò che ci sta …

Continua a leggere »

La selvaggia costa della Masseta

Da San Giovanni a Piro fino a Scario, questa settimana Outdoor va a ZONzo lungo la selvaggia ed incontaminata costa della Masseta, tra falesie vive, torri medioevali, fonti miracolose e colori mediterranei Tratto di costa che affaccia sul mare blu del Golfo di Policastro, incastonato come una perla tra Marina di Camerota e Scario, area marina protetta della regione Campania …

Continua a leggere »