Autunno 2017, quindici imperdibili pellicole in sala

pellicole

L’autunno è arrivato e porta con sé un bel carico di pellicole, tutte da gustare comodamente seduti sulle poltrone di un prezioso cinema. ZON.it vi consiglia i titoli da tenere sott’occhio

Piano piano le temperature si abbassano e contemporaneamente le sale si affollano di ottime pellicole. Fino al 21 dicembre, tra freddo e tempeste ci saranno ottime ragioni per rientrare nel confortevole buio di un cinema. Gustatevi i quindici titoli che ZON.it ha scelto per voi e, per noi.

 

1. Kingsman-Il cerchio d’oro

Regia di Matthew Vaughn. Genere: Azione. Dal 20 settembre al cinema.

Dopo il clamoroso successo di Kingsman-Secret Service, Matthew Vaughn torna ad avere a che fare con le spie più eleganti del mondo. Torna in scena un più maturo Taron Egerton nei panni del protagonista Gary “Eggsy” Unwin che vedrà cadere materialmente i simboli di ciò lo hanno fatto diventare un vero kingsman. In questo secondo episodio verrà coinvolta anche un’agenzia segreta americana, la Statesman che vede tra i suoi ranghi nientemeno che Channing Tatum. Tra gli altri Mark Strong, Jeff Bridges, Halle Berry e Julianne Moore.

2. Valerian e la Città dei mille pianeti

Regia di Luc Besson. Genere: Fantascienza. Dal 21 settembre al cinema.

Luc Besson, autore di capolavori quali Leon e Il quinto elemento, firma una promettente pellicola di fantascienza visionaria. Dane DeHaan e Cara Delevingne interpretano rispettivamente il Maggiore Valerian e il sergente Laureline. Nell’anno 2740 i due vengono mandati in missione sul pianeta Kirian con lo scopo di salvare l’ultimo convertitore Mül, appartenente ad un popolo attorno al cui destino vige un segreto militare. Il mistero si infittisce quando entrambi raggiungono Alpha.

3. Madre!

Regia di Darren Aronofsky. Genere: Thriller. Dal 28 settembre al cinema.

Il regista di Requiem for a Dream e Il cigno nero dirige un thriller inquietante con protagonisti Jennifer Lawrence e Javier Bardem, una coppia in cui Lui vive il classico blocco dello scrittore e Lei si dedica anima e corpo al loro amore. Una serie di sconosciuti invaderà il loro spazio privato e Lei ne sentirà particolarmente il peso. Nel cast presenti anche Ed Harris e Michelle Pfeiffer.

 

4. Blade Runner 2049

Regia di Denis Villeneuve. Genere: Fantascienza. Dal 5 ottobre al cinema.

A soli otto mesi dallo stupefacente Arrival, Denis Villeneuve scioglie le briglie a quella che, conti fatti, è l’opera per lui più impegnativa. L’intenzione di riportare sul grande schermo il capolavoro scottiano del 1982 Blade Runner in veste di sequel, ha fatto storcere il naso a parecchi, ma le grandi capacità del regista non sono in discussione. Ambientato nel 2049, trentacinque anni dopo gli eventi che videro protagonista il Rick Deckard di Harrison Ford, il nuovo capitolo della creatura nata da Ridley Scott sembrerebbe promettere bene, visto il cast, le ambientazioni e le musiche fatti assaggiare negli spettacolari trailer. Questa volta nella futuristica Los Angeles Deckard farà da spalla all’ufficiale K interpretato da Ryan Gosling. Il misterioso antagonista sarà interpretato dal premio Oscar Jared Leto.

5. Ammore e malavita

Regia di Antonio e Marco Manetti. Genere: Musical. Dal 5 ottobre al cinema.

Elogiati alla 74esima Mostra del Cinema di Venezia, i Manetti Bros., al loro nono film, portano sul grande schermo la storia riguardante un boss camorrista, Vincenzo Strozzalone (Carlo Buccirosso), che decide di cambiare vita e si finge morto per poter ricominciare con la sua consorte donna Maria (Claudia Gerini). Fatima (Serena Rossi), una giovane infermiera, viene a conoscenza del segreto di Strozzalone e l’ordine adesso è di eliminarla. Ciro (Giampaolo Morelli), uno scagnozzo di don Vincenzo, risparmia la vita al suo amore Fatima e adesso dovrà fare i conti con il suo atto di insubordinazione.

6. Come ti ammazzo il bodyguard

Regia di Patrick Hughes. Genere: Azione. Dal 5 ottobre al cinema.

Una guardia del corpo e un criminale perfetti per stare insieme. Ryan Reynolds e Samuel L. Jackson insieme in una divertente commedia d’azione diretta da Patrick Hughes (I mercenari 3). Reynolds è Michael Bryce, il bodyguard più pagato al mondo, mentre Jackson è Darius Kincaid, un killer costretto a collaboare con l’odiato Bryce per una faccenda riguardante un dittatore bielorusso di nome Vladislav Dukhovich, interpretato da Gary Oldman. Saranno assicurati azione, risate e tanti insulti in quello che si prospetta essere uno dei film più divertenti della stagione.

7. It

Regia di Andrés Muschietti. Genere: Horror. Dal 10 ottobre al cinema.

Secondo lungometraggio per Andrés Muschietti, regista di La madre (2013), il reboot della miniserie televisiva del 1990 It è sicuramente uno dei titoli più accattivanti della stagione autunnale. Lo spaventoso clown creato dal genio di Stephen King, Pennywise, interpretato da Bill Skarsgård, è pronto a tornare a terrorizzare i bambini di Derry. Primo di due film, It di Muschiétti si è presentato bene nei suoi agghiaccianti trailer e ha creato non poche aspettative nei fan del libro e dell’horror in genere. Siete pronti a galleggiare?

8. Thor: Ragnarok

Regia di Taika Waititi. Genere: Azione/Fantasy. Dal 25 ottobre al cinema.

Il terzo capitolo delle avventure dedicate al dio del tuono Thor, interpretato sempre da Chris Hemsworth, sarà cruciale per gli avvenimenti futuri nell’universo Marvel. Taika Waititi, a vedere dai trailer, sembrerebbe aver creato un’atmosfera molto vicina a quella de I Guardiani della Galassia che molto bene ha fatto nel recente e recentissimo passato. Imprigionato dall’altra parte dell’Universo, Thor sarà costretto a combattere per liberarsi e tornare su Asgard per impedirne la distruzione ad opera di Hela (Cate Blanchett). Ad aiutare il protagonista nientemeno che l’Hulk di Mark Ruffalo.

9. La ragazza nella nebbia

Regia di Donato Carrisi. Genere: Thriller. Dal 26 ottobre al cinema.

Debutto sul grande schermo per lo scrittore e giornalista italiano Donato Carrisi che dirige attori del calibro di Toni Servillo e Jean Reno in un film pieno di suspense e mistero. Tratto dall’omonimo libro dell’autore, la pellicola è ambientata in un piccolo paese di montagna di nome Avechot in cui una ragazzina di sedici anni è scomparsa nel nulla. Avechot è piena di segreti ed è pericolo tentare di scoprirli.

10. Borg McEnroe

Regia di Janus Metz Pedersen. Genere: Drammatico/biografico. Dal 9 novembre al cinema.

Una delle rivalità sportive più accese di sempre: Borg vs MeEnroe. Sverrir Gudnason e Shia LaBeouf interpretano rispettivamente i fenomeni del tennis Bjorn Borg e John McEnroe, il secondo determinatissimo a spodestare dal trono il tennista svedese. Il film segue le vicende che li ha visti protagonisti dentro e fuori dal campo fino all’epica finale di Wimbledon del 1980. Nel cast anche il grande Stellan Skarsgård.

11. Justice League

Regia di Zack Snyder, Joss Whedon. Genere: Azione. Dal 16 novembre al cinema.

Continua la rincorsa alla Marvel da parte della DC, che pure cercando di evitare ogni tentativo di paragone con la Casa delle Idee non può fare a meno di affrontare lo stato reale dei fatti. La Marvel ha il vantaggio di aver iniziato molto prima un progetto elaborato riguardo ai suoi supereroi e di avere piena libertà sul suo modus operandi, senza dover dar conto a possibili concorrenti. Justice League, di Snyder e Whedon ha il compito di rimettere in carreggiata i supereroi di casa DC che finora non hanno convinto a pieno. L’unione tra Batman (Ben Affleck), Wonder Woman (Gal Gadot), Aquaman (Jason Momoa), Flash (Ezra Miller) e Cyborg (Ray Fisher) contro un nuovo e terribile nemico riuscirà questa volta a convincere il grande pubblico? La spettacolarità e un’atmosfera più leggeri rispetto al recente passato può essere l’arma vincente. Staremo a vedere.

12. The wicked gift

Regia di Roberto D’Antona. Genere: Horror. Dal 6 dicembre al cinema.

Ethan è da anni afflitto da insonnia a causa di terribili incubi che lo tormentano. Convinto di avere problemi di personalità, sarà grazie al suo amico e a una medium che si renderà conto di avere a che fare con qualcosa di oscuro. Roberto D’Antona, sia regista che attore nel film, porta un po’ di coraggio nel panorama del cinema italiano accostandosi a un genere che parecchio, da anni, funziona in America e che invece nel Bel Paese non decolla. I trailer rilasciati per il film risultano convincenti e si ha l’impressione di avere a che fare con qualcosa che vale la pena di vedere.

13. Assassinio sull’Orient Express

Regia di Kenneth Branagh. Genere: Giallo. Dal 7 dicembre al cinema.

Nel 1934 Agatha Christie scrisse forse il più celebre dei suoi romanzi che ha goduto già di trasposizioni cinematografiche: si ricordi, ad esempio, quella del 1974 di Sidney Lumet. I misteriosi viaggiatori della carrozza Istanbul-Calais tornano ancora una volta sul grande schermo sotto la guida dell’attore/regista Kenneth Branagh (Thor) che interpreterà proprio il baffuto ispettore Hercule Poirot. Pur ormai conoscendo l’identità dell’assassino, è certo che la nuova opera di Branagh attirerà un grande pubblico, anche per via di un cast di tutto rispetto. Tra i protagonisti: Johnny Depp, Daisy Ridley, Michelle Pfeiffer e Michael Peña.

14. Star Wars: Gli ultimi Jedi

Regia di Rian Johnson. Genere: Fantastico. Dal 13 dicembre al cinema.

A un anno esatto dal “risveglio” della saga stellare più amata di sempre, Star Wars: Il risveglio della forza diretto da J.J Abrams, torneremo “in una galassia lontana lontana” per riprendere le avventure della carismatica Rey, interpretata da una promettentissima Daisy Ridley. Avevamo lasciato la nostra eroina al cospetto di Luke Skywalker (Mark Hamill), pronto a mostrarle la strada da seguire. Avremo dunque a che fare con le origini di Rey? L’abile regista Rian Johnson (Looper) è più che mai pronto per riportarti tra le stelle.

15. Suburbicon

Regia di George Clooney. Genere: Commedia. Dal 14 dicembre al cinema.

In concorso alla 74esima Mostra del Cinema di Venezia, il nuovo film di George Clooney ha fatto discutere e non poco. Clooney riprende una sceneggiatura scritta nel 1986 dai fratelli Coen, che tratta di una coppia che vive a Suburbicon con il proprio figlio. La tranquilla vita della cittadina e di Gardner Lodge (Matt Damon) e Rose entra in crisi quando i Myers, una coppia di colore, si trasferisce nella villetta accanto alla loro. La comunità si adopera in ogni modo per cacciare via la coppia. Intanto la moglie di Gardner, Rose, viene uccisa da due delinquenti. Ritratto di un’America bigotta e razzista quella mostrata da Clooney che ci tiene a ricordare quanto certi problemi siano più attuali che mai. Nel cast anche Julianne Moore e Oscar Isaac.