Giffoni Experience, Bryan Cranston e Walter White a confronto

Bryan Cranston
foto di Annamaria Postiglione

Bryan Cranston, protagonista della serie Breaking Bad, è stato l’attesissimo ospire della settima giornata del Giffoni Experience 2017

project adv

Si è tenuto alle 12:00 della settima giornata del Giffoni Experience 2017 il Meet the Stars con l’attore Bryan Cranston, protagonista amatissimo della serie culto Breaking Bad. L’interprete vincitore di quattro Emmy ha incontrato i ragazzi per rispondere alle loro curiosità sulla serie Malcom in the Middle e Breaking Bad.

Simpaticissimo. è entrato in sala con la moglie e ha scelto di non sedersi per poter vedere anche il pubblico delle ultime file. Tante le domande su Walter White, che l’attore ha definito completamente diverso da quello che è nella sua vita di tutti i giorni. “Io sono padre” – ha detto Cranston – “e data la mia età lo sarò sul set sempre più spesso. Non mi aspettavo di poter interpretare un padre come Walter White a questo punto della mia carriera. Spero e credo di essere molto diverso, ma questa è una domanda che dovreste fare a mia figlia”

Per quanto riguarda il finale della serie, l’attore ha raccontato di aver pianto. “Ho pianto quando Breaking Bad è finito, anche se con Better Call Saul è come se non lo fosse. Ho detto addio ad un personaggio che mi ha dato tanto, forse proprio perché tanto diverso da me”

A chi gli ha chiesto consigli sull’intraprendere la vita d’attore, il Walter White del piccolo schermo ha consigliato di non desiderare la fama o i soldi, ma di nutrire grande e profonda passione per l’arte. “Se avete passione per questa arte, riuscirete. Lasciate perdere il resto che è solo un contorno e non vi servirà. Fare l’attore è bellissimo, eppure è qualcosa che finisce presto. Invece la gioia di avere una casa, una famiglia solida, è una cosa che avrai per molto più tempo. Tutti noi abbiamo un ricordo collegato alle storie ed è qualcosa che gli esseri umani non smettono mai di amare. Alcuni di noi hanno il privilegio di poterle raccontare per buona parte della vita ed è questo che mi ha portato a fare l’attore e avere questo onore mi rende felice”

Sui suoi prossimi progetti, Cranston ha raccontato di aver ultimato come regista un film che ha per protagonista sua moglie. “E’ molto diverso dalle cose che ho interpretato, ma trattandosi di romance non potevo che scegliere mia moglie per interpretare la protagonista di questo film, perché è principalmente per lei che l’ho scritto”.

L’attore è stato salutato calorosamente dalla sala prima di arrivare sul Blu Carpet alle 17:00 per firmare autografi e scattare qualche foto con i fan

Video del giorno