Coldiretti, il caldo porta gli italiani a cambiare la propria alimentazione

Coldiretti

Secondo Coldiretti le alte temperature che stanno colpendo l’Italia in questo periodo, influiscono sulle abitudini alimentari degli italiani che preferiscono cibi freschi e bevande non gassate

project adv

Le alte temperature che stanno colpendo l’Italia in questo periodo, secondo Coldiretti, portano gli italiani a cambiare le proprie abitudini alimentari puntando principalmente a cibi freschi e bevande non gassate per dissetarsi.

Si ha avuto, infatti, un incremento del 3% per l’ortofrutta, un aumento del 17% per l’acqua non gassata e +19% per i gelati in vaschetta rispetto ai dati dell’anno scorso sulla base dei dati Nielsen relativi al giugno 2017 che si è rivelato essere il secondo tra i più caldi dal 1800.

E’ aumentato anche il consumo di mozzarelle che ha subito un incremento del 13% insieme alle bevande a base di the. Aumento dell’11% invece per le birre alcoliche chiare con gradazione inferiore ai 6 gradi.

Secondo Coldiretti, però, il grande caldo non ha influito solo sui consumi ma anche i comportamenti degli italiani che, a causa dell’afa e del caldo,tendono a non uscire di casa, cucinano di meno e,dunque, prediligono cibi già pronti e, sopratutto, freschi.

Sembra ci sia un nuovo avvicinamento, da parte degli italiani, alla dieta mediterranea. E’ di moda, ormai, bere frullati, centrifugati, smoothies da consumare in spiaggia o a casa che riescono a dissetare, riforniscono di vitamine e sali minerali e si oppongono all’azione dei radicali liberi prodotti nell’organismo dall’esposizione al sole.

Insomma, un vero toccasana per il corpo, in questo periodo continuamente trasudante, e anche per la mente messa a dura prova dal caldo asfissiante.

Video del giorno