Gioco d’azzardo e giovani: facciamo il punto

gaming

Stando ai recenti dati condivisi dal Governo, sembra che il numero degli incassi derivanti dal gioco d’azzardo sia veramente importante

project adv

Gioco d’azzardo e incassi: si parla di una cifra di circa 4 miliardi di euro che provengono direttamente dalle slot machine. In Italia il numero di giovani che si dedicano al gioco d’azzardo non è irrilevante, anzi, in alcuni casi gli adolescenti si ritrovano pure a tu per tu con la dipendenza patologica.

Un’indagine condotta durante l’anno scolastico 2015-2016 in collaborazione con l’Università di Bologna ha rivelato che il numero dei giovani interessati al gioco non è basso.

In particolare, su oltre 11000 mila ragazzi tra i 14 ed i 19 anni che hanno partecipato all’indagine è emerso che, fortunatamente, non tutti giocano, ma vi è un buon numero di giovani che, almeno una volta, ha tentato la fortuna con un Gratta&Vinci oppure una schedina per le scommesse sportive.

Dando un’occhiata proprio ai giochi che attraggono di più i ragazzi, possiamo vedere che il 35% sceglie i Gratta&Vinci, giacché sono semplici e richiedono anche poco impegno per guadagnare qualcosa senza troppa fatica. Al secondo posto si piazzano le scommesse sportive effettuate direttamente in agenzia con il 23%, mentre che il 13% ha tentato di scommettere direttamente online.

Non dimentichiamoci, inoltre, di giochi come il Totocalcio, Totip e Totogol che sono al 12% di interesse per i giovani.

Stando ai dati condivisi da Nomisma, il 27% di questi giovani ha giocato ad 1-2 tipologie di gioco durante il 2016, mentre l’11% ha provato almeno 3-4 giochi ed l’11% si è divertito ancora di più testandone addirittura cinque tipologie. Nel complesso, quindi, è possibile affermare che sono molti i ragazzi che giocano in modo frequente a qualche gioco d’azzardo.

Molti di loro lo fanno spendendo una media a settimana di meno di 3 euro, mentre che un’elevata quantità di studenti ha fatto sapere che non spenderebbe alcunché nel caso in cui fosse in possesso di 100 euro.

Molti giovani, però, si lasciano pure richiamare dal gioco online, soprattutto quando hanno a che fare con promozioni interessanti o bonus di benvenuto: approfitta del codice promoter di Starcasino potrebbe essere senz’altro una di quelle frasi che i ragazzi potrebbero percepire come un invito a provare online il gioco d’azzardo.

Ad ogni modo, sembrano essere più attratti i ragazzi che le ragazze dal gioco d’azzardo: in particolare, le percentuali dichiarano che il 59% dei giocatori è di sesso maschile, mentre il restante 38% di sesso femminile. Per quanto riguarda le aree geografiche, invece, vediamo la maggior parte dei giovani provenire dal sud, anche se in realtà pure le isole ed il centro Italia non scherzano!

Nel 53% dei casi si tratta di giovani che hanno compiuto la maggiore età, mentre che il 47% ancora è minorenne. Ad ogni modo, i giocatori più incalliti provengono da istituti tecnici e professionali, mentre che sono di meno gli studenti frequentanti i licei.

Un altro dato che lascia senz’altro a bocca aperta riguarda la probabilità di poter vincere: in pratica, il 51% dei giovani che gioca ha un’insufficienza in matematica, mentre che il 46% ha una valutazione superiore ad otto decimi. Dunque, il rendimento scolastico basso può incentivare ancor di più il giovane a giocare d’azzardo, tentando di guadagnare qualche euro extra per i propri divertimenti al di fuori della scuola!

Video del giorno