Italian Jersey Boys, con il loro spettacolo “50’ Seasons” promettono un nuovo concetto di teatralità musicale

Italian Jersey Boys
Crediti foto a Chloé Car

Si chiamano IJB – Italian Jersey Boys, sono giovanissimi e talentuosi e sono reduci dal grande successo internazionale riscosso dal musical “Jersey Boys”. In Italia presentano “50’ Seasons” e hanno intenzione di mostrare il volto più fresco ed originale del teatro musicale

project adv

IJB è l’acronimo di Italian Jersey Boys ed è anche il nome del vulcanico gruppo vocale formato da Alex Mastromarino, Marco Stabile, Flavio Gismondi e da Claudio Zanelli. Un grandioso poker di artisti formatosi a seguito dell’ottimo riscontro ottenuto con l’omonimo musical scritto da Marshall Brickman e Rick Elice, prodotto e rimaneggiato nel nostro paese dal Teatro Nuovo di Milano.

Visti i consensi raccolti sui più importanti palchi italiani, la produzione dello spettacolo si è spostata a Parigi, città magica in cui gli IJB hanno fatto i conti con un pubblico partecipe ed entusiasta. I francesi hanno ammirato ed apprezzato la carica del quartetto che ha saputo emozionare e divertire una festosa platea, grazie ad una perfetta mescolanza di ironia, talento e spettacolarità. Sono probabilmente questi i punti di forza degli IJB, la cui formazione è in fondo anche e soprattutto una storia di amicizia e di affiatata collaborazioneIJB

La sintonia che si respira tra i quattro evita vuoti di scena e permette l’equilibrata resa narrativa  di ogni brano eseguito, superando il rischio di un effetto spezzettato e scolastico. Tutt’altro, l’assemblamento armonico restituisce la costruzione di una storia. Vero è che l’insieme fa la forza e nel caso di questi artisti, esibirsi vuol dire dialogare l’uno con l’altro. Le note appoggiate, ma decise di Mastromarino, fanno eco alla potenza vibrante di Stabile, mentre la voce di Gismondi, dolcissima, culla le calde sfumature vocali di Zanelli.

La novità proposta dagli IJB è quella di drammatizzare i testi (nel  senso drammaturgico del termine) per farne veri e propri racconti musicali, così da ricreare un ensamble di recitazione, esecuzione e di intenzione interpretativa. Un concetto assolutamente innovativo che vuole rompere con le rigide categorizzazioni del genere musical. Attenzione però a non confondere la sperimentazione con la rottura della tradizione, dalla quale questi energici talenti sono partiti e continuano a portarne alto il vessillo in Italia e all’estero.

E a proposito di passato, è dai nostalgici anni 50’ che si può estrapolare il concept dello spettacolo “50’ Seasons”, un incredibile tuffo a ritroso in quegli anni in cui a farla da padrone era la musica american style. Gli Italian Jersey Boys vi condurranno  tra i classici targati 1950, in particolare potrete gustare il meglio del repertorio dei The Four Seasons (la band in ascesa nel musical di Brickman) e ancora potrete riassaporare una scaletta di capolavori italiani e non, divenuti nel tempo per l’immaginario collettivo fenomeIJBni di intramontabile bellezza.

La creazione di “50’ Seasons”, tra gli appuntamenti teatrali più attesi della stagione, avrà l’aspetto di un’esperienza da non perdere, in cui la parola d’ordine sarà la spettacolarizzazione della narrazione che prendendo a supporto l’entusiasmo e la bravura dei suoi interpreti, sembrerà fare subito un salto in avanti per trasformarsi in emozione. Un nuovo modo di vedere e fare musical, uno sconvolgimento dei canoni alla ricerca della meraviglia.

Ci vuol coraggio a far valere le proprie idee ed un pizzico di sana follia per svilupparle con intelligenza. Cifre espressive e caratteristiche possedute appieno dagli IJB. Alex Mastromarino, Marco Stabile, Flavio Gismondi e Claudio Zanelli mettendo in scena sé stessi promettono di stupire con una sana ed avventurosa ondata di freschezza, la cui proposizione senza troppi indugi è già di per sé un tentativo rivoluzionario e stimolante.

La redazione ringrazia Morena Pompignoli.

 

 

Video del giorno