Ultime notizie
Home » Attualità » Incidenti stradali in aumento sulle strade urbane, ecco le più pericolose
incidenti stradali

Incidenti stradali in aumento sulle strade urbane, ecco le più pericolose

Il Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti, in collaborazione con Aci e Istat, ha diffuso i dati sugli incidenti stradali. Le strade urbane sono le più pericolose

Con il 74,7% degli incidenti stradali, che hanno causato oltre 175000 feriti e più di 1500 morti, le strade urbane, secondo gli ultimi dati diffusi dal Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti, in collaborazione con Aci e Istat, risultano essere le più letali per gli automobilisti.

Nel 2015 gli incidenti stradali che hanno causato danni alle persone sono stati in totale 174539 (-1,4%), con 3428 vittime (+1,4% rispetto al 2014) e 246920 feriti (-1,7%), con le strade extraurbane che, però, continuano e detenere il primato per il numero dei morti, con una media di 4,6 decessi ogni 100 incidenti.

Le strade più pericolose

Rielaborando i dati del Ministero si è riusciti ad ottenere una classifica delle strade puù pericolose. Il maggior numero di incidenti stradali si verificherebbe, pare, sui raccordi, le tangenziali e le bretelle. Tra le strade che circondano le nostre città, le peggiori sono quelle di Roma, Reggio Calabria, Cagliari, Napoli e Milano. Ecco le prime sette nel dettaglio.

A 90Grande Raccordo Anulare di Roma – Pericolosissimo, in un anno, lungo i suoi 68 km si sono verificati 732 incidenti (10,73 incidenti/km), con 16 morti e 1.036 feriti. .

Raccordo Autostradale di Reggio Calabria – 49 incidenti e 80 feriti in un anno, per uno dei tratti più corti, appena 6 km (8,75 incidenti/km).

Diramazione Capodichino (Napoli) – lungo 3 km, in un anno è stato teatro di 25 incidenti che hanno prodotto una vittima e 28 feriti (8,33 incidenti/km).

A 18 Diramazione di Catania – lunga 4 km, su questa strada si sono verificati 29 incidenti per 45 feriti (7,84 incidenti/km).

A 52 Tangenziale Nord Milano – la più pericolosa delle sue tangenziali delle tangenziali del capoluogo lombardo è la Nord, che va da Sesto San Giovanni a Milano Meda. Lunga 13 km, nel 2015 si sono verificati 101 incidenti di cui uno mortale. La conta dei feriti invece arriva a 137.

Tangenziale Nord Torino – è la più pericolosa del Piemonte. La strada parte da Rivoli e termina con l’inizio dell’autostrada A5, lunga 20 km, ha causato 200 feriti e 4 morti in 130 incidenti (6,44 incidenti/km).

Gli incidenti mortali

Per quanto riguarda gli incidenti stradai mortali, il tratto più pericoloso d’Italia risulta essere l’A57, la Tangenziale di Mestre, in provincia di Treviso, dove la percentuale è di 1,11 incidenti mortali per km. Seguono la SS 030 di Val Bormida (Asti) con 0,65 incidenti/km e la SS 012 radd dell’Abetone e del Brennero (Pisa) con 0,45/km.

Scriveteci

commenti scritti.
GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB ZON.it

About Emanuela Dente

Emanuela Dente
Tatuata, milanista. Orgogliosa di condividere la mia vita con quattro meravigliosi esseri: Panchino e Pepita, i cani più dolci e intelligenti del mondo, e i piccoli Mila e Knut, gli ultimi due cuccioli arrivati da poco in famiglia, iperattivi ma irresistibili. Lascerei il giornalismo e Zon solo nel momento in cui riuscissi a comprare una Subaru Impreza, perchè con lei poi inizierei a scorrazzare senza meta per l'Europa.

Check Also

Elezioni amministrative

Elezioni amministrative 2017: il Pd e l’ostentazione della vittoria

Le elezioni amministrative mostrano il vero sconfitto della cometizione: il Pd. Il partito di Renzi, …