Ultime notizie
Home » ZON Magazine » ZON Movie » Finalmente è giunto il momento dell’atteso ritorno di Twin Peaks

Finalmente è giunto il momento dell’atteso ritorno di Twin Peaks

Twin Peaks. The Return, o più semplicemente Twin Peaks 3, debutta oggi, 21 maggio 2017, in America e contemporaneamente su Sky Atlantic in Italia: il sequel dell’iconica serie del 1990 è stato uno dei più grandi hype della storia della televisione

È arrivato il giorno di un attesissimo ritorno: oggi inizia Twin Peaks 3, la serie cult dal trasfigurato immaginario onirico-mitologico, partorita dal genio di David Lynch e Mark Frost.

 Twin PeaksNelle atmosfere ovattate di un’America di provincia, nell’immaginaria cittadina di Twin Peaks, sono ambientate le storie del poliziotto Dale Cooper (Kyle MacLachlan) sulle tracce dell’omicida di Laura Palmer, soprannominata Blue Eyes, una liceale che conduce un’insospettabile doppia vita. Le indagini ruotano intorno alla lettura e all’interpretazione dell’enigmatico diario: in realtà la sua doppia vita la porta a tenere due diari, ma solo uno custodisce la verità.

Finalmente è giunto il momento dell'atteso ritorno di Twin PeaksLaura Palmer è considerata da tutti un modello di perfezione: svolge attività di volontariato, è reginetta di bellezza ed una studente diligente. Eppure la sua vita idilliaca cela un dramma interiore, legato ad un uomo che chiama BOB e che abusa di lei fin dalla prima adolescenza. Questa esperienza ha generato un forte senso di colpa, sfociato nel sesso compulsivo e nell’uso di droghe. E sarà proprio la consapevolezza di essere sprofondata nel baratro della perdizione umana a consegnarla al suo assassino, in una specie di estremo sacrificio per salvare la sua anima.

L’interrogativo «Chi ha ucciso Laura Palmer?» farà emergere i numerosi segreti della cittadina. Infatti Twin Peaks non è una cittadina comune: è una terra di passaggio, una proiezione ideale e metaforica, in cui vivono grottesche e schizofreniche marionette mosse da un deus ex machina.

Lo stesso Dale Cooper è un “eletto” capace di oltrepassare la soglia fra il mondo terreno e quello ultraterreno. La lezione buddista e la meditazione trascendentale – di cui lo stesso Lynch è fervente cultore – sono gli unici mezzi di cui può servirsi per avvicinarsi alla verità e quindi alla scoperta dell’assassino. 

Elementi costanti della filmografia di Lynch sono appunto l’incidenza del tema del doppio e del viaggio onirico: quest’ultimo è presente nel cortometraggio The Grandmother fino a Mulholland Drive, passando per Fire Walk With Me, il film prequel di Twin Peaks, in cui l’agente dell’FBI Phillip Jeffries, interpretato da David Bowie, annuncia“Viviamo dentro un sogno.

Finalmente è giunto il momento dell'atteso ritorno di Twin PeaksL’impianto onirico di Twin Peaks si palesa nelle scenografie ipnotiche, nei pavimenti dai motivi optical e nei claustrofobici drappeggi rossi; quanto nel repentino passaggio dal dramma alla commedia pura, con i personaggi che danzano e cantano i tormentoni dei musical anni ’40.

Il mondo delle “vette gemelle” è anche un palcoscenico della fenomenologia degli spiriti, impersonificazioni del nano, del gigante, della signora Tremond e di suo nipote Pierre, dell’uomo senza un braccio, BOB. Gli spiriti di Twin Peaks varcano il mondo ultraterreno deformando il concetto di tempo e di spazio umani. Il trapasso è permesso dall’elettricità: così essi padroneggiano le inquadrature in cui il flusso energetico diventa a volte l’unico protagonista.

Finalmente è giunto il momento dell'atteso ritorno di Twin PeaksLa stanza rossa è l’allegoria del reale, dove niente può essere davvero compreso. Anche ciò che vediamo non sembra esattamente ciò che è: le tende della stanza rossa sono rappresentate come tronchi di alberi che ardono mentre, viceversa, la foresta attorno a Twin Peaks pare uno sconfinato drappeggio di tende. Così lo spettatore è continuamente sopraffatto dall’incursione di riferimenti filosofici, metafisici e simbolici.  Ed è in questa esoterica stanza che albergano i doppelganger: identici alla loro controparte nel mondo reale, con la sola eccezione degli occhi vitrei.

Finalmente è giunto il momento dell'atteso ritorno di Twin PeaksAl momento, dato che tutto è stato secretato per aumentarne la suspense, di certo si sa che stasera, 25 anni dopo le prime due serie, riascolteremo Angelo Badalamenti, che ne ha curato la nuova colonna sonora che include anche la struggente ballata Out of Sand di Eddie Vedder, e rivedremo Kyle MacLachlan. Dallo snodo narrativo di chiusura della seconda serie, ovvero dallo sdoppiamento della personalità di Dale Cooper, con la parte malvagia che prende il sopravvento, riprenderà probabilmente la terza ed attesissima stagione di Twin Peaks.

E molte aspettative sono incrementate anche dal fatto che probabilmente non è stato un caso fortuito che la stessa Lara in modo ambiguo avesse allora predetto a Cooper: «Ti rivedrò di nuovo tra 25 anni».

Scriveteci

commenti scritti.
GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB ZON.it

About Rossella Della Vecchia

Rossella Della Vecchia
Classe 1986, specializzata con lode in Storia dell'Arte Contemporanea [cattedra di Carla Subrizi, La Sapienza] con la tesi “Trouble Every Day: Tous Cannibales, la voracità da tabù ad arte, dall’arte alla società”. Da sempre interessata all’arte come alla scrittura, e alla comunicazione in genere, scrive di cultura, politica e attualità. Storica dell’Arte, esperta SEO e freelancer per vocazione, attualmente collabora anche con Artribune e Tiragraffi Magazine. Da marzo 2013 cura un personale blog sull’arte: ArtFriche Zone. “Soltanto quando il senso di associazione nella società non è più abbastanza forte da dare vita a concrete realtà, la stampa è in grado di creare quell’astrazione, il pubblico” (Dwight MacDonald).

Check Also

seregno

‘Ndrangheta, arrestato sindaco di Seregno per corruzione

Il sindaco di Seregno arrestato per corruzione, favorì alcuni affari della ‘ndrangheta Seregno – Maxi …