Nasa: “Cercasi cacciatori di alieni per difendere la Terra da contaminazioni”

Nasa

Potrebbe sembrare uno scherzo o una presa in giro invece è tutto vero. La Nasa ha pubblicato un annuncio di lavoro, la mansione? Guardiano delle galassie

project adv

La Nasa è alla ricerca di una nuova figura professionale, alquanto bizzarra si potrebbe dire, che difenda e controlli la Terra da eventuali attacchi o contaminazioni aliene.

Il guardiano delle galassie riceverebbe un copioso stipendio, 87 mila dollari, circa 158.000 euro, l’anno più benefit per “La protezione planetaria che ha l’obiettivo di evitare la contaminazione organica e biologica nell’esplorazione spaziale sia umana che robotica”, come scritto nel comunicato della Nasa.

La paura che spinge alla ricerca di queste nuove figure è che, durante le missioni, forme aliene possano contaminare astronauti, navicelle o sonde arrivando a contaminare anche la Terra aumentando il rischio di colonizzazione del pianeta.

 Il contratto di lavoro del guardiano planetare dura tre anni rinnovabile a cinque ma non tutti possono candidarsi per questo lavoro.  Il candidato perfetto, infatti, prima di tutto deve essere Americano, poi deve avere esperienza a livello governativo e una laurea in scienze, ingegneria o matematica ed avere una conoscenza avanzata della protezione planetaria. Chi ne ha mai sentito parlare ?

Una prima figura di guardiana è stata assunta nel 2014, si chiama Catharine Conley ed ha dichiarato che le possibilità di contaminare un mondo alieno sono bassissime, meno di 1 su 10mila.

Nonostante ciò, Donald Trump ha firmato un ordine esecutivo che impegna i nuovi guardiani a proteggere la Terra dalla contaminazione da parte di forme aliene provenienti, per esempio, da Marte dove si suppone possano esserci segni di vita.

Video del giorno