“Pachidermi e pappagalli” di Gabbani: il singolo che smonta i luoghi comuni

pachidermi e pappagalli

“Pachidermi e pappagalli” è il nuovo singolo di Francesco Gabbani. È un brano che sbeffeggia la falsa cultura del web e manda in crisi ogni certezza

project adv

Pachidermi e pappagalli” è il terzo estratto dall’album ‘Magellano‘ di Francesco Gabbani. Dopo il successo di “Occidentali’s Karma” e di “Tra le granite e le granate” arriva un singolo ironico e provocatorio che fa da monito contro i luoghi comuni e il sapere “wikipeggiante”.

Francesco Gabbani torna a farci la lezione. Messi da parte i dilemmi antropologici e le antologie isteriche da villeggianti, questa volta ha pensato bene di affrontare il tema della cultura.

Quale cultura? Quella di oggi, quella del web 2.0, di Google, di Wikipedia. Quella del click convulsivo, figlio di una tuttologia che con il sapere vero non ha nulla a che fare.

“Pachidermi e pappagalli” è un brano intelligente e non per le infinite citazioni da manuali che contiene, ma lo è per il coraggio di destrutturare il noto, per poi renderlo inedito grazie al buon vecchio beneficio del dubbio.

L’uomo è stato già clonato, fatto a pezzi, resuscitato/
Si può campare a fieno, peggio il latte del veleno!/
Mon esiste prova alcuna dello sbarco sulla Luna/
Le piramidi egiziane sono marziane!

Gabbani in “Pachidermi e pappagalli” boicotta il reale e sovverte la dipendenza cronica da elaboratori di teorie, da cui tutti noi siamo inconsapevolmente affetti. Lui stesso lo è, ne è consapevole e ci sguazza su.

“L’uomo ha la necessità di credere in qualcosa e spesso lo trova nelle tante, troppe, falsità di Internet. E’ una fuga da un certo tipo di cultura, attuata per provare ad essere anticonformisti, ma diventando così più conformisti dei conformisti”.

Così viene spiegato nel comunicato che accompagna “Pachidermi e pappagalli“, disponibile in radio e sulle principali piattaforme digitali dal 15 settembre. Uscirà invece venerdì 22 settembre un vinile a tiratura limitata, in esclusiva per Amazon.

Il videoclip edito da Vevo Italia, porta la firma di Andrea Folino ed è stato girato interamente in Sardegna. Mostra un abbronzato Francesco che con sguardo ammiccante e solito viso da furbetto, è alle prese con inaspettate e sconvolgenti ricerche.

Lontano dall’universo digitale, Gabbani è a bordo di un vascello che solca le acque sarde, con lui – naturalmente – troviamo un colorato pappagallo, unico superstite di un mondo che schiavo di un’ipocrita onniscienza è ridotto ormai alla deriva.

Ecco il video di “Pachidermi e pappagalli”

Video del giorno