Pandoro, come farcirlo con fantasia

pandoro

Come creare le creme per farcire il nostro pandoro

project adv

Il pandoro, ricetta della tradizione natalizia, è sicuramente il più amato e diffuso tra i dolci di questo periodo. La sua consistenza morbida e delicata è ottenuta grazie ad un processo di lavorazione detto “sfogliatura“, dove il burro viene inserito all’interno dell’impasto ed il tutto viene poi piegato più volte, esattamente come si fa per la pasta sfoglia.In commercio oltre alla versione classica, se ne possono trovare versioni ancora più golose: ripiene di creme o liquore.

Senza dubbio però, l’alternativa migliore e più creativa è quella di rendere un pandoro ancora più buono a casa nostra: ecco delle idee utili su come farcirlo. Potete presentarlo come volete, ad esempio tagliandolo orizzontalmente in 3 stratipandoro, spalmare la crema preparata e coprirlo con le fette alternando le punte con la base del pandoro, dandogli così una forma ad “albero”, oppure mettere la singola fetta su un piatto e coprirla con una generosa dose di crema. Vediamo come procedere:

CREMA AL MASCARPONE: questa crema è ottima anche come ripieno del panettone.
– 500 gr di mascarpone
– 250 gr di panna fresca da montare
– 3 rossi d’uovo
– 250 gr di zucchero bianco
Montare la panna fresca in modo da dare una consistenza cremosa e soffice alla crema. In una ciotola a parte montare i rossi delle uova con lo zucchero: anche in questo caso assicuratevi che la crema che otterrete sia spumosa e quasi bianca.

Unire quindi al composto con le uova il mascarpone e mescolare con cura fino a quando vedrete che il mascarpone si è ben incorporato alle uova: per fare questa operazione aiutatevi nella fase finale con una frusta, sarete infatti così sicuri che la crema non avrà alcun grumo.

Aggiungere quindi la crema al mascarpone alla panna: fate questa operazione utilizzando una spatola o un cucchiaio di legno. Mescolare delicatamente e sempre dal basso verso l’alto per evitare di smontare la panna. Lasciar riposare in frigo una ventina di minuti prima di utilizzarla per farcire il pandoro! Una volta farcito, spolveratelo con cacao amaro.

CREMA ROCHER: – 200 gr di nutellapandoro
– 200 ml di panna fresca da montare
– 120 gr di nocciole tritate
– 20 wafer alla nocciola

Montare a neve ferma la panna e aggiungere la nutella. Amalgamare piano piano in modo da non smontare la panna. Poi incorporare le nocciole tritate e i wafer sbriciolati. Amalgamare il tutto in modo da far diventare un unico composto. Quando avrete farcito il pandoro, ricoprirlo con nutella sciolta a bagnomaria e nocciole tritate.

CREMA KINDER : -500 ml di latte
– 70 g di farina
– 20 g di zucchero
-200 g barrette kinder

In un pentolino setacciare la farina e mescolarla con lo zucchero. Aggiungere il latte a filo mescolando con una frusta. Cuocere a fiamma bassa fino a che la crema non si sarà addensata, ci vorranno 5-10 minuti. Aggiungere il cioccolato kinder e spegnere il fuoco. Mescolare finché non si sarà sciolto del tutto; trasferire in un piatto, coprire con la pellicola e lasciar raffreddare prima di utilizzarla.

CREMA LIGHT AL LATTE: Se vi sembra che il pandoro abbia già abbastanza calorie, meglio preparare una crema leggera che accompagni senza appesantirlo: – 1 litro di latte – 150 gr di zucchero a velo – 1 stecca di vaniglia- 200 ml di panna da montare– 50 gr di maizena (o amido di mais).Tagliare in due la bacca di vaniglia, togliere con la punta di un coltello la parte morbida e mettete tutto a mollo in un pentolino in cui avrete precedentemente versato il latte e lo zucchero.

pandoroPortare a bollore il latte, toglietelo dal fuoco ed eliminare la stecca di vaniglia: aggiungere quindi un po’ alla volta l’amido setacciandolo, in modo che non si creino grumi. Mescolare sempre con una frusta, e sarete certi di non veder spuntare i tanto temuti grumi. Lasciar quindi raffreddare il composto a base di latte e nel frattempo montare la panna fresca: unire i due composti e potrete così utilizzare la crema.

Marta Costantino

Video del giorno