Perdo le parole è l’EP di esordio di Riky che dopo Amici scala le classifiche di vendita – La recensione di Zon.it

Perdo le parole

È Riccardo Marcuzzo il vincitore della categoria canto della sedicesima edizione di Amici che a casa ha portato anche lo speciale premio Radio 105. Il 19 maggio è uscito Perdo le parole, l’EP d’esordio di Riky già re delle classifiche FIMi, iTunes ed Amazon

project adv

Perdo le parole è il 1° album dell’allievo Riccardo Marcuzzo, vincitore della sezione canto ad Amici 16. È presente in tutti i negozi e negli store digitali dal 19 maggio e, a distanza di 10 giorni o poco più, continua a dominare la vetta delle più importanti classifiche di vendita. Per il venticinquenne di Segrate dagli occhi di ghiaccio e dallo sguardo furbo è soltanto l’inizio.

Durante la sua partecipazione al Talent show di Maria De Filippi, Riccardo era stato conteso da ben 4 etichette discografiche (Warner Music, Sony Music Italia, Universal Music e Sugar), alla fine è stata la Sony ad avere la meglio poiché il primissimo lancio in musica del giovane artista porta la firma della Sony Music Entertainment Italy.

Perdo le parole contiene 7 tracce, di cui la terza da il nome all’album. I brani sono più o meno inediti, dal momento che gran parte dei pezzi sono stati già presentati al pubblico nel corso delle puntate. Lo stile di Riky è frizzante, è leggero, ma non banale. Nei suoi testi ricorrono terminologie strettamente collegate all’universo giovanile che intessono un collage di metafore moderne che a tratti rimandano ai romanzi di Federico Moccia.

Le tracce nel dettaglio

Polaroid è squisitamente estiva, ci sta benissimo sotto l’ombrellone ed è il perfetto dopo sole musicale insieme a Balla con me. Orecchiabile, arricchita da inserimenti fonici niente male, come la riproduzione dello scatto fotografico che contribuisce a rendere il brano più dinamico e coinvolgente. Riky invita l’ascoltatore a mettere da parte la tecnologia per riscoprire la magia e l’incanto di una vecchia macchinetta istantanea, ricordando che molto spesso si può immortalare un momento semplicemente tenendolo ben impresso negli occhi.

Rendi l’istante da impresso a reale/e non più digitale 

Frammenti sfocati dispersi nel cielo/mentre parli di noi /respira, chiudi gli occhi e scatta e scatta

Sei mia è un po’ il cavallo di battaglia di Riky, è la canzonetta scanzonata che ha convinto le giurie, è indubbiamente il suo biglietto d’ingresso al talent. Racconta la serata tipo in un locale di Milano ed è il pretesto perfetto per il cantautore per dare la sua personale descrizione della movida notturna. Il testo che strizza l’occhio al corteggiamento serrato, vuole essere sensuale e per fortuna non supera i limiti.

Trema la tua voce che mi tocca più veloce poi/mi tocca stare al gioco perché poi manca poco/e so che stasera sei mia

Perdo le parole è il miglior Riccardo. Un brano che si distacca dalle altre tracce, seppur nell’impostazione melodica è accostabile a Diverso. È più tenue, è una ballata romantica in cui il cantante può esaltare i tecnicismi della sua voce, non a caso definita da Radio 105 come “speciale”.

Dimmi qualcosa qualcosa che resta/ Senza fare di più che la scena è perfetta/ Se quando ti guardo è già tutto migliore/ Perdo le parole

Credi in te non è inclusa nell’Ep, eppure rappresenta il punto di giuntura del viaggio di Riky e vale la pena citare questa manciata di parole buttate giù dal cantante nel corso della prova “questo sono io”. In questo brano Riccardo si riprende la sua rivincita e grida al mondo la sua fama di rivalsa, la sua voglia di esserci e di imporsi. Se da un lato il testo pesa come un rimprovero alla madre che a fatica credeva nelle sue capacità, dall’altro è una sincero dialogo d’amore tra un figlio e una madre.

Se per te restavo fermo/ e si muoveva chi è importante/ Ora fermo non ci resto/ ma faccio passi da gigante

Siamo sicuri che questo ragazzo abbia ancora tanto da dare. Perdo le parole è soltanto un assaggio. La dimensione musicale di Riky è affascinante perché spazia dalla precisione all’imperfezione. Il suo timbro di voce è particolare, quando sembra che stia sforando poi ritorna sull’armonioso. Ad incarnare alla perfezione il carattere di Riccardo ci ha pensato Radio 105 che con la seguente motivazione gli ha conferito il premio per i numerosi passaggi in radio:

“Ha carattere, è socievole, sa ascoltare, ma non si fa condizionare. La sua voce è speciale. Le sue canzoni piacciono al pubblico radiofonico. Ha tutte le caratteristiche per raggiungere il successo” 

 

Ecco la TRACKLIST di Perdo le parole

01. Polaroid
02. Sei mia
03. Perdo le parole
04. Balla con me
05. Ti luccicano gli occhi
06. Replay
07. Diverso

 

 

Video del giorno