Home CurioZON Reggia di Caserta, il grande cinema ritorna nel palazzo vanvitelliano

Reggia di Caserta, il grande cinema ritorna nel palazzo vanvitelliano

universiadi

Dopo Star Wars, la Reggia di Caserta torna protagonista. Il palazzo vanvitelliano è stato scelto come location per il nuovo film di Steven spielberg

project adv

Il grande cinema di Hollywood torna alla Reggia di Caserta. Parte del nuovo film di Steven Spielberg, infatti, verrà girato nella residenza vanvitelliana, e le riprese inizieranno entro il mese di maggio.

Il lungometraggio del regista premio Oscar di intitolerà The Kidnapping of Edgardo Mortara, e parlerà della vicenda che vide protagonista Papa Pio IX nella seconda metà dell’800. Edgardo Mortara era un bambino ebreo che viveva a Bologna, nel 1858 venne battezzato dalla domestica, all’insaputa dei genitori, che erano modesti mercanti del ghetto di Bologna. Il bambino fu sottratto alla famiglia quando aveva appena sei anni perché all’epoca lo Stato pontificio imponeva un’educazione cattolica a tutti i battezzati.

Steven Spielberg aveva escluso sin da subito di girare a Bologna, la città dove il bimbo nacque nel 1851, e ha preferito quindi la Reggia di Caserta per ricreare le atmosfere dei palazzi vaticani. Oltre al palazzo vanvitelliano, il regista ha scelto anche altri luoghi del Bel Paese, come l’Umbria, Viterbo e Tuscania.

 

 
Video del giorno