Sfregiata con l’acido, succede a Rimini

rimini

Sfregiata con l’acido, succede a Rimini. E’ di pochi minuti fa la notizia dell’ennesimo caso di violenza nei confronti di una donna, punita perché voleva lasciare il compagno

project adv

Sfregiata con l’acido, succede a Rimini. Dopo il caso della ragazza di Messina, la cronaca riporta l’ennesimo triste episodio di violenza nei confronti di una donna, che come unica colpa aveva quella di voler lasciare il compagno. La vittima, 28 anni, è stata aggredita dal compagno che non accettava la fine della relazione.

La giovane è ricoverata in gravissime condizioni all’ospedale Bufalini di Cesena e rischia di perdere l’uso della vista a causa delle ustioni. Il colpevole sarebbe l’ex fidanzato, originario di Capo Verde, con la quale la 28enne aveva deciso di chiudere i rapporti sin dallo scorso anno, a causa dei continui maltrattamenti a cui era sottoposta.

Già nel mese di agosto la questura di Rimini aveva aperto un fascicolo a carico dell’uomo, che si era poi mutato in un un semplice provvedimento di ammonimento da parte del questore Maurizio Improta.
L’aggressore è stato rintracciato e condotto in caserma per i primi accertamenti del caso.

Video del giorno