Home » Archivio per il tag: canzonando

Archivio per il tag: canzonando

“Smile on your face”. Una serenata light targata “La Maschera”

la maschera

La band napoletana “La Maschera” stupisce con un brano ricco di contaminazioni dal testo anglo-napoletano all’arrangiamento La “lingua” napoletana e quella inglese che si intrecciano indissolubilmente in un testo gioioso, ilare e spensierato. Una serenata “light” da cantare in una giornata di primavera sotto un albero infiorato. Con una chitarra, una tovaglia quadrettata da pic-nic e la brezza che soffia …

Continua a leggere »

Ragazza paradiso il secondo singolo dell’album di Ermal Meta “Vietato Morire”

Ragazza Paradiso

È Ragazza Paradiso il secondo singolo estratto da Vietato Morire. Intanto Ermal Meta lancia in rete il primo fotogramma del videoclip che accompagnerà il brano. Tra i fan esplode la curiosità e si fa spasmodica l’attesa per l’uscita del contributo video Ragazza Paradiso è stata presentata ieri a sorpresa a @RadioSocialClub. Poche ore dopo ecco comparire sui profili social del …

Continua a leggere »

“L’uomo nero” di Brunori Sas. Il manuale del perfetto razzista

brunori sas

“L’uomo nero” come un grido di denuncia. Ecco il crudo identikit del populista fascista moderno disegnato dalla matita dolce-amara di Brunori Sas Sono anni di tensioni, scontri, paure, guerre, colpi di stato, diaspore, fughe. Un tempo perfetto per l’insorgere di nuovi e vecchi populismi contornati di xenofobia e razzismo che credevamo morti e sepolti. Gli sviluppi della politica internazionale sono …

Continua a leggere »

Niccolò Fabi e la sua “Ecco”. La poesia in musica come rimedio al dolore

niccolò fabi

Il brano “Ecco” del cantautore italiano Niccolò Fabi è quanto di più forte ed intenso si sia mai sentito. Un testo straziante che andrebbe studiato tra i banchi di scuola La musica come rimedio e farmaco per il dolore. Un dolore che a volte è davvero insopportabile ed ingiusto. Per cantautori dalla grande levatura artistica e morale come Niccolò Fabi …

Continua a leggere »

Pace di Fabrizio Moro è un viaggio catartico, un’immersione a capofitto tra i meandri di una sempiterna irrequietezza

Pace

Pace è l’omonimo secondo estratto del nono album in studio di Fabrizio Moro. Dopo Portami via, brano con cui il cantautore si è piazzato 7° a Sanremo, Pace prosegue il percorso e accompagna l’ascoltatore verso l’universo interiore di Moro che sceglie di mostrarsi meravigliosamente fragile e semplicemente umano Pace ha l’aspetto di un’istantanea che ritrae quasi in maniera estemporanea un …

Continua a leggere »

Marta Sui Tubi: i conti di una vita, un brano “Di vino”

marta sui tubi

La band siciliana dei “Marta Sui Tubi” si serve dei numeri per raccontare una vita. Un testo profondo al servizio di un’interpretazione toccante “Di vino”, traccia dell’album “Carne con gli occhi” dei “Marta sui Tubi”, è un brano dal grande valore. Ha aperto la mente del sottoscritto verso l’incredibile mondo della musica indie. Un universo che ruota parallelamente, lontano dagli …

Continua a leggere »

Lucio Battisti: una vita trascorsa a nascondere la sua “Anima Latina”

Lucio Battisti

Su Lucio Battisti ne sono state dette e scritte tante, forse troppe. La critica e non ha tardato nel riconoscere nel cantautore qualcosa di diverso, di innovativo e per certi versi, di precursivo. Quel che molti non sanno e che nemmeno si aspettano è che in Lucio fremeva un animo dalle arsure calde, tanto quanto lo sono i raggi del …

Continua a leggere »

I Cani: la solitudine esistenziale, un amore finito, la tossicodipendenza

i cani

Il posto più freddo è il toccante brano della band “I Cani”. Uno spaccato di vita e la descrizione di una storia finita e resa sfocata dagli effetti della droga L’abilità di un buon narratore è, credo, quella di immedesimare il lettore all’interno della scena descritta. Niccolò Contessa, frontman della band romana “I Cani”, è riuscito pienamente in questo intento. …

Continua a leggere »

Max Gazzè profeta di un amore tra istinto e sentimento

max gazzè

“Elogio alla sublime convivenza” del caro Max Gazzè è la cronaca di un amore che si consuma ma che non muore mai Il mostro della palude L’amore è un tema inflazionato, usurpato e violentato da qualsivoglia artista. E per noi, amanti della musica con ancora addosso le scorie di Sanremo, sembra che non si possa parlare d’altro. Per cui qual è …

Continua a leggere »

Vietato morire: l’ambiguità della violenza e la poesia della disobbedienza

Ermal Meta grazie alla sua Vietato morire si è classificato 3° a Sanremo e si è aggiudicato anche il premio della critica. Ecco la recensione di Zon.it Vietato morire è un brano onesto, diretto, che fa coincidere autore e interprete. Non è un pezzo sulla violenza, ma ne è una declinazione ed è in stretta connessione con il verbo disobbedire. …

Continua a leggere »