Ultime notizie
Home » Archivio per il tag: pd (page 5)

Archivio per il tag: pd

Italicum e Referendum “antani con scappellamento a …sinistra” Parte II

L’Italicum anima lo scontro nel Pd. Si passa, in un solo colpo, alla nuova fase dell'”antani con scappellamento a sinistra” Il dibattito politico degli ultimi anni, sprofondato negli “inferi” della cultura e della “decenza” da diverso tempo, si presenta sempre di più come una continua “supercazzola” dedita al cambio continuo delle regole poste in precedenza. Questa fase “mascettiana” dell’arena pubblica, …

Continua a leggere »

L’Unità: nuova direzione ed ennesimo smacco a Gramsci

L’Unità dopo la disastrosa esperienza D’Angelis si affida al duo Staino-Romano. L’ennesimo cambiamento al vertice mostra, però, quanto poco sia rimasto del giornale voluto da Gramsci Il 12 settembre del 1923, su proposta di Antonio Gramsci al Comitato esecutivo del PCdI, nasce l’Unità- Quotidiano degli operai e dei contadini. Uno dei presupposti della nuova rivista era quello di “non  avere …

Continua a leggere »

Referendum costituzionale: la battaglia interna al Pd per la gestione del partito

Il Referendum Costituzionale continua ad infiammare l’arena interna al Pd. Fra le ragioni dei dalemiani e quelle dei renziani, però, emerge esclusivamente la “lotta” (interna) per la gestione del partito nel futuro Fra i tanti strumenti di democrazia diretta, previsti in varie parti della Costituzione italiana, uno dei maggiori è quello del referendum costituzionale (o confermativo) disciplinato dall’art. 138. Questo …

Continua a leggere »

Il referendum costituzionale “antani” tra renziani e minoranza dem

Il Referendum Costituzionale riaccende la diatriba interna al Pd. La minoranza dem chiede la modifica dell’Italicum per appoggiare il sì; la maggioranza al momento desiste ma pensa ad una eventuale strategia Nel celebre film “Amici miei” di Mario Monicelli, datato 1975, il Conte Mascetti (Ugo Tognazzi) viene ricordato, in particolar modo, per la sua “supercazzola”, una sorta di “scioglilingua” fatto …

Continua a leggere »

RAI, ovvero la mediocrità al “servizio” del pubblico

La RAI cambia totalmente il suo volto senza una vera e proprio programmazione di rete. Epurati i direttori di tg e i programmi radiofonici scomodi, il servizio pubblico si avvia al nuovo progetto ad “una voce e zero cultura” Il termine informare, dal latino informāre (dare forma), indica l’atto di rendere consapevole qualcuno su una determinata cosa. Quando questo atto …

Continua a leggere »

Alfano e le ristrutturazioni in casa NCD. Abbandoni e nuove alleanze

alfano

La diaspora dei compagni di partito e quel NO al referendum. Il quadro di un Alfano isolato e orientato troppo a sinistra, almeno a detta dei suoi detrattori Tempi duri per Angelino Alfano, il capo del Viminale ha, infatti, incassato l’abbandono di Renato Schifani, da capo gruppo di Area Popolare a Palazzo Madama. L’incontro di ieri al Senato ha mostrato …

Continua a leggere »

L’elettorato PD vacilla

elettorato pd

L’elettorato PD vacilla. Una mail anonima annuncia il mancato appoggio di una larga fetta dell’elettorato nel caso venisse votata una specifica proposta di legge. Scopriamo quale Durante questa ultima tornata elettorale abbiamo osservato i candidati scendere tra la gente, parlare singolarmente con gli elettori, per ascoltarne i desiderata e le lamentele, promettendo di andare incontro a tutti. Ma c’è una …

Continua a leggere »

Italicum, ovvero come ti cambio la “riforma” in poche mosse

Dopo i tanti scontri, maggioranza e minoranza dem si riavvicinano. La modifica dell’Italicum investe tanto la “convenienza” elettorale quanto la conferma della Riforma costituzionale Vladimir Majakovskij, poeta e maggior “cantore” della rivoluzione d’ottobre, per descrivere la particolare situazione che si presenta in un periodo di “crisi”, utilizzò un aforisma che riuscì, in maniera comica e non poco pungente, a “dipingere” …

Continua a leggere »

Esposito lancia un appello ad Alfano e avverte: per ricostruire il centrodenstra bisogna lasciare Renzi

esposito

Esposito lancia un appello ad Alfano e avverte: per ricostruire il centrodestra bisogna lasciare Renzi. Il senatore Giuseppe Esposito,  considerato il più deciso dei frondisti, vorrebbe tornare nel centrodestra interrompendo la collaborazione istituzionale con il Pd Il senatore Giuseppe Esposito non ci sta, tira le somme dell’operato di Ncd fino ad oggi e avverte il capogruppo Alfano: o si lascia, per rifondare …

Continua a leggere »

Il D-Day di Renzi prima del referendum

renzi

Il D-Day di Renzi prima del referendum. La tanto temuta direzione Pd si è appena conclusa e già è stata etichettata come una giornata cruciale per il Premier, che ha affrontato la minoranza interna al partito parlando a tutto campo ma senza fare passi indietro Il D-Day di Renzi prima del referendum. La tanto temuta direzione Pd si che si …

Continua a leggere »