Torino, arrestato un marocchino con l’accusa di terrorismo

Torino

El Aoual Mouner è il marocchino di 29 anni che è stato arrestato a Torino con l’accusa di terrorismo. Ospite da nove anni in una famiglia torinese stava progettando un attentato in Italia

project adv

Un marocchino di 29 anni, El Aoual Mouner, è stato arrestato a Torino con l’accusa di terrorismo. Questo è stato ospitato per nove anni da una famiglia torinese che non aveva mai sospettato che El Aoual Mouner potesse avere a che fare con il radicalismo islamico.

Il soggetto in questione era già sotto controllo per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno dei “foreign fighters” e “Ione wolves”. Sono molte le accuse che gravano sulle sue spalle: non solo è stato accusato di terrorismo, infatti, ma anche di istigazione a delinquere ed apologia poiché, come riportato da Repubblica, su facebook aveva postato immagini di propaganda jihadista.

Queste immagini che il marocchino condivideva, però, non erano facilmente reperibi in rete ed è proprio questo particolare che ha insospettito la Procura e che ha fatto poi scattare le indagini.

Grazie alle intercettazioni via web, il marocchino era stato rintracciato anche su alcune chat di “Zello” in cui promuoveva l’ideologia dell’isis e non solo. Pubblicava materiale sulle tecniche di combattimento, di assassino e veri e propri manuali sul come adottare comportamenti tali da rendersi “invisibili” nei Paesi Occidentali.

El Aoual Mouner c’era quasi riuscito, era stato ospitato infatti per nove anni in una famiglia torinese, una madre e un figlio, che lo consideravano ormai un componente della propria famiglia e mai avevano sospetato che questo potesse far parte del gruppo dei radicali islamici.

Era riuscito dunque a rendersi “invisibile” e ad avere, così la massima copertura in Italia tanto da utilizzare addirittura utenze telefoniche intestate sempre ad altri italiani.

In rete erano stati trovati anche video, condivisi sempre dal marocchino, che mostravano come uccidere i “miscredenti” e manuali su come progettare esplosivi rudimentali.

Video del giorno