Ultime notizie
Home » Attualità » Tutte le truffe di WhatsApp
tutte le truffe

Tutte le truffe di WhatsApp

Tutte le truffe di WhatsApp. Ecco quali sono i link che circolano sulla celebre app di messaggistica e che hanno già ingannato milioni di utenti

Come se il il web non fosse già un immenso oceano pieno di pericoli, adesso ci pensano le app a terrorizzare i poveri “naviganti”. I nativi digitali sono abbastanza attrezzati per difendersi, ma per i meno avvezzi alle moderne tecnologie la faccenda si fa più complicata. Ecco quindi un piccolo vademecum con tutte le truffe che circolano su WhatsApp, per non lasciarsi ingannare e cliccare su link apparentemente invitanti ma che nascondono insidie a volte anche molto pericolose.

I buoni acquisto

Tra tutte le truffe che corrono su WhatsApp la più comune è certamente quella dei buoni acquisto. Dopo quelli di H&M e di Zara, il nuovo messaggio ingannatore viene da Media World. L’utente, ingannato dal marchio altisonante, viene allettato dalla possibilità di vincere un buono spesa di 150 euro, il tutto semplicemente partecipando a un sondaggio. Cliccando, invece, viene attivato un costoso abbonamento. Questo pericoloso link circolerebbe, pare, anche su altre piattaforme, come Messenger, Telegram e potrebbe arrivare persino via sms.

La truffa delle poste

La più pericolosa, invece, tra tutte le truffe, è quella legata a Poste Italiane. L’utente in questo caso viene allettato attraverso la prospettiva di un fantomatico buono statale da 500 euro, ottenibile attraverso il servizio postale. Il link, in realtà, installa un ransomware o un malware sul telefonino, in grado di rubare i dati personali e finanziari dell’utente.

 

L’ultimo raggiro punta sull’allarmismo

Nonostante i continui avvertimenti della polizia postale, diffusi principalmente via Facebook dalla pagina ufficiale Una Vita Da Social, alcune “catene di sant’antonio” riescono ancora a fare breccia. L’ultima punta sull’allarmismo, e parla di fantomatici cartoncini imbevuti di profumo, che vengono lasciati nella cassetta della posta e che non devono essere toccati o inalati.

Morale della favola: qualunque messaggio che vi sembra anomalo o strano non va aperto ne diffuso. State attenti!

 

Scriveteci

commenti scritti.
GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB ZON.it

About Emanuela Dente

Check Also

Italia

Italia-Libia, Alfano: “Paese svolga mediazione tra Tobruk e Tripoli”

Tensione sul ruolo dell’Italia nella gestione degli equilibri politici in Libia. Edmondo Cirielli, deputato di …