Andrea Zamperoni, il capo chef di New York scomparso da sabato notte



Andrea Zamparoni
immagine dal profilo Facebbok di Andrea Zamparoni

Andrea Zamperoni, capo chef del Cipriani Dolci, non dà notizie di sè dallo scorso sabato. Il suo passaporto è ancora a casa

Andrea Zamperoni, capo chef del Cipriani Dolciè scomparso dallo scorso sabato notte. Trentatre anni, originario della provincia di Lodi, si era trasferito da poco negli Stati Uniti ed era contento di averlo fatto.

La Polizia è stata già allertata, sono stati diffusi volantini e numeri verdi messi dal Nypd. Si possono inviare anche messaggi sul sito “Crime Stoppers” o a Twitter a @NYPDTips.

Il giovane lavorava presso il noto ristorante della stazione di New York, ma gli piaceva andare in giro per il mondo; era stato anche a Dubai.

Il manager del ristorante Fernando Dallorso, che ha contattato la Polizia, dice di lui: “Una persona dolcissima e uno chef di talento. Gli chef sono noti per essere di forte temperamento. Questo ragazzo invece ha il cuore d’oro. È un uomo di famiglia. Ha un fratello a Londra e una madre in Italia”.

Arrigo Cipriani, patron dell’Harry’s Bar di Venezia, ha dichiarato:“Se gli è successo qualcosa è una grande disgrazia anche per noi. Ha lavorato tanto con noi, almeno una decina di anni nei nostri ristoranti di Londra, Miami, Abu Dhabi. Andrea girava per il mondo”.

Anche Manuel Ignacio, chef del Cipriani, ha commentato: “Il suo passaporto è ancora nel suo appartamento e lui è qui con un permesso di soggiorno di lavoro, è l’unico documento che ha quindi come può essere andato da qualche parte senza il suo passaporto?”

Leggi anche