Armenia, gruppo di ribelli assale edifici del governo



armenia
Foto: La Repubblica

Tentativo di colpo di Stato in Armenia. Gruppo armato tenta di prendere il controllo di alcuni edifici governativi a Erevan

Dopo gli sconvolgenti fatti accaduti in Turchia qualche giorno fa, arriva la notizia di un possibile colpo di Stato in Armenia. Un gruppo di uomini armati starebbe provando a prendere il controllo di alcuni edifici governativi a Erevan, in Armenia. Ci sarebbe almeno un morto e diversi feriti: presi alcuni ostaggi e assalito il quartiere generale della polizia di Erebuni. La Sicurezza nazionale però smentisce qualsiasi tentativo di colpo di Stato.

Secondo alcune notizie, l’obiettivo sarebbe il rilascio del capo dei ribelli Jirayr Sefilyan, leader del Movimento Nuova Armenia. Sefilyan era stato arrestato a 20 giungo per detenzione di armi con l’accusa di voler mettere in piedi un’organizzazione criminale. Quest’ultimo, pochi giorni prima dell’arresto, aveva annunciato l’intenzione di istituire un nuovo movimento di opposizione chiamato Comitato di Resistenza Nazionale.

Il gruppo armato ha preso in ostaggio il capo degli agenti Valery Osipyan. Per questioni di sicurezza, la zona vicino al commissariato è stata isolata e le strade sono state tutte bloccate. Seguono aggiornamenti.

Leggi anche