Comicon 2016, “Arrivederci al prossimo anno!”



comicon

Comicon 2016, si conclude l’edizione XVIII del Salone Internazionale del Fumetto alla Mostra d’Oltremare. Numeri record di visitatori e aria di nostalgia

L’edizione XVIII del Salone Internazionale del Fumetto volge al termine anche quest’anno. Numeri record con picchi altissimi di visitatori e cosplayers, nonostante le condizioni meteo parecchio avverse, si sono registrate soprattutto sabato 23 e domenica 24. Ieri, per l’ultimo giorno di fiera, non sono mancati padiglioni pieni e stand svuotati dagli ultimi visitatori che volevano portare a casa ancora un ultimo gadget.

“Il Comicon è così, cominci a sentire la nostalgia già dal primo giorno e aspetti intrepido che arrivi quanto prima l’anno prossimo!”. Sono emozioni e sensazioni che soltanto i veri fan della Fiera possono capire. Anche per la giornata di ieri, alla Mostra d’Oltremare non sono mancati grandi eventi e super ospiti: il workshop del mangaka Atsushi Kaneko, l’autore Luis Quiles, lo Showcase Topolinix con Tito Faraci e Silvia Ziche, Michael Cudlitz e il fumettista Sio. 

Il Main Stage del Comicon ha visto anche quest’anno sfliare i finalisti del Cosplay Challenge e del Cosplay Challenge PRO – le due gare, gestite e condotte da Epicos, che si sono sfidati per guadagnarsi gli ambitissimi premi: un viaggio in Giappone in occasione del WCS e, grande novità di quest’anno, la selezione per partecipare alle finali mondiali come rappresentante italiano, del Cosplay World Master 2016 grazie alla collaborazione di KC Group.

La vittoria nel Cosplay Challenge PRO è andata a Francesca Aliberti, in arte Misa Cosplay, che ha interpretato Mulan e rappresenterà quindi l’Italia alle finali mondiali del Cosplay World Master 2016 che si terranno a Lisbona il 7 e l’8 maggio. Mentre vincitore del premio Comicon al Cosplay Challenge è stato assegnato, nella categoria miglior costume, a Silvia Anzini, per il suo costume da Lilith. La Anzini ha vinto un viaggio in Giappone.

“E’ stata ancora una volta – spiega il direttore della manifestazione Claudio Curcio – una festa per le migliaia di ragazzi venuti al Comicon da tutta Italia. Siamo orgogliosi anche perché sempre di più diamo un contributo alle presenze turistiche a Napoli in primavera con un’iniziativa di svago ma che conserva solide basi culturali. La prevendita online ha ridotto ancora di più le code e i biglietti nominali hanno contribuito a un clima sereno e gioioso per ragazzi e famiglie”.

“Tra la mostra su Dc Comics a Villa Pignatelli – spiega a chiusura di manifestazione Luca Boschi, direttore artistico – e quelle alla Mostra d’Oltremare  su Lupo Alberto, i fumetti in TV, Nathan Never e PK, gli appassionati e i giovani aspiranti fumettisti hanno potuto ammirare quest’anno un numero di tavole originali come raramente avviene in un festival sui Comics. Venendo qui c’è stata quindi l’opportunità di studiare da vicino un’enorme varietà di opere di caratura internazionale, realizzate con acrilici, china e tecniche diverse. Il contatto diretto con le opere ha risvolti didattici evidenti ed è un tratto distintivo della manifestazione di cui siamo particolarmente fieri, in un’epoca digitale, in cui i disegni realizzati con la tavoletta grafica vanificano la possibilità di realizzare esposizioni come questa”.

Per i curiosi e i nostalgici, l’appuntamento alla Mostra d’Oltremare per la prossima edizione del Comicon è dal 28 aprile al 1 maggio 2017.

Leggi anche