Estradizioni per Korshunov voluta da USA, attualmente detenuto a Napoli



Korshunov, ambasciata russa e estradizione usa

La Russia chiede di revocare la richiesta di estradizione nei confronti di Korshunov mossa dagli USA. Attualmente è detenuto nel carcere di Napoli

Aleksandr Korshunov, un importante dirigente di Odk, società statale russa che produce motori, è accusato dagli USA di spionaggio industriale. L’uomo è stato arrestato a Napoli lo scorso 30 Agosto.

L’Ambasciata Russa ha proprio oggi chiesto di revocare la richiesta di estradizione mossa nei confronti del dirigente. Secondo quanto si legge in una nota, si evince la volontà dei diplomatici. Quest’ultimi esprimono “la nostra decisa protesta contro le azioni illegittime e hanno chiesto spiegazioni sulle ragioni della sua detenzione e l’immediato ritiro della richiesta di estradizione per il nostro concittadino”.

Oggi Korshunov è detenuto presso la casa circondariale di Poggioreale a Napoli. In un primo momento il carcere ha ritenuto necessaria la massima sorveglianza e l’impossibilità di avere contatti con altri detenuti. Dopo circa un giorno è stato trasferito in una cella insieme ad altri detenuti della sua stessa nazionalità.

Nonostante la richiesta di estradizione da parte degli Stati Uniti, l’uomo non ha presentato ancora opposizione. Nel momento in cui questa venga presa in considerazione e si realizzi, dovrà avvenire nel minor tempo possibile.

Il procuratore generale Luigi Riello si occupa del caso ed è formalmente titolare della richiesta di rogatoria internazionale degli Stati Uniti. Dopo trenta giorni a partire dall’arresto si terrà il processo che richiederà la valutazione dei giudici di Corte di Appello. In quella circostanza saranno valutate le conclusioni investigative e l’istanza di estradizione.

Leggi anche