alfabetizzazione
pixabay

Oggi è la giornata internazionale dell’alfabetizzazione, per ricordare l’importanza dell’istruzione in una società ancora troppo indietro, con oltre 700 milioni di analfabeti funzionali

In seguito alla chiusura dovuta al lockdown per il coronavirus, uno dei temi più a cuore per i vertici al governo è stata sicuramente la riapertura delle scuole. Il Ministro dell’Istruzione Azzolina l’ha definito un “dovere morale” e l’aspetto sociale, oltre che quello prettamente formativo, hanno fatto sì che il governo italiano – e non solo – attuasse piani straordinari per consentire la ripresa delle lezioni in totale sicurezza. Scuola e istruzione, quindi, sono alla base di una società civile e moderna. Tuttavia, al mondo sono oltre 770 milioni le persone che non hanno un livello base di alfabetizzazione, persone che hanno difficoltà nei banali “leggere, scrivere e far di conto”, quello che permette all’uomo di evolversi e di migliorarsi. Per questo motivo, si celebra oggi la Giornata Internazionale dell’Alfabetizzazione.

Potrebbe interessarti:

Si tratta di un evento fondato nel 1966 dall’Unesco per ricordare alle comunità l’importanza dell’istruzione per individui, comunità e società. Questo problema fa parte anche dei Sustainable Development Goals del programma Onu 2030 Agenda for Sustainable Development, obiettivi che hanno come prospettiva quella di assicurare le nozioni alfabetiche e numeriche di base a giovani adulti e che consentano di rimettersi in pari anche agli adulti a cui questa possibilità è stata negata.

A causa dell’emergenza Covid-19, quest’anno gli eventi si terranno in via telematica, con videocall il cui tema centrale è lo sviluppo di nuove tecnologie pedagogiche per garantire un’istruzione continuativa nel caso di emergenze come quella che stiamo vivendo. In particolare verranno effettuati due meeting sulla piattaforma Zoom. Il primo è “Insegnamento e apprendimento nella crisi Covid-19 e oltre: il ruolo degli educatori e il cambiamento delle tecniche pedagogiche” (13:30-15:30 in Paris time). L’altro è un meeting con i vincitori dell’UNESCO International Literacy Prizes 2020 (16:00-17:00 in Paris time).

Letture Consigliate