Bacio
Immagine da Pixabay

Oggi è la Giornata mondiale del bacio. Istituita in Gran Bretagna nel 1990, ogni 6 luglio tutto il mondo celebra la potenza di questo gesto di affetto e amore. L’hashtag #worldkissingday è già virale sul web

La Giornata mondiale del bacio, ovvero il “World Kissing day”, assume in questo 6 luglio 2020 un significato rinnovato e più forte. Con l’emergenza Coronavirus alcuni gesti della nostra quotidianità sono stati completamente stravolti, tra questi rientra sicuramente l’abitudine di baciarsi come forma di saluto.

In Italia, così come in Spagna, è infatti consuetudine salutare l’altra persona con due baci sulle guance. Lo stesso vale per la Francia, dove però il numero di baci varia a seconda della regione. In Germania, Polonia, Canada e Stati Uniti è abitudine salutarsi con un abbraccio. Atteggiamenti che per garantire il distanziamento sociale sono stati rimpiazzati dai famosi “gomito e gomito” oppure dallo “scambio tra talloni”.

Il potere terapeutico e pedagogico del bacio

Nel corso di questa speciale Giornata mondiale del bacio, a venir fuori è anche il carattere scientifico del gesto di amore più antico di sempre. Sembrerebbe che scambiarsi baci possa comportare notevoli benefici anche per la salute. Obiettivo sostenuto e promosso soprattutto dalla Cooperativa Sociale onlus Eco di Sofia Flauto.

Il bacio non solo ha un effetto benefico sulla salute, ma ha un valore intrinseco pedagogico, si pensi ‘al bacio sulla bua’ che acquieta ogni dolore. Nelle grandi fiabe il bacio viene usato spesso per rompere un incantesimo, sottolineando la potenza e l’importanza di questo gesto” ha spiegato la presidentessa Flauto.

“E infatti, il bacio che abbiamo potuto ridare ai nostri familiari ci ha fatto rompere l’incantesimo in cui ci avevano rinchiusi. Tutti abbiamo ricordi associati al bacio. Il primo bacio della mamma, il primo bacio al proprio partner, i tanti baci quando incontriamo un amico” ha proseguito la presidentessa della Cooperativa.

Baciarsi è come rompere l’incantesimo

Ad avvalorare la configurazione pedagogica del bacio è intervenuta anche la psicologa e terapeuta Anna Maria Silvestri: “Quest’anno, la giornata mondiale del bacio inevitabilmente porta con sé una riflessione su quello che è il nuovo concetto di amore ai tempi del Coronavirus. Bisogna fare i conti con l’esigenza, seppur temporanea, di vivere un sentimento senza baci, abbracci o gesti di affetto e di mantenere le distanze”.

Nelle ultime ore l’hashtag #worldkissingday è entrato in tendenza sul web, accompagnato da immagini di baci comuni e altri famosi. Impazzano in rete scene d’amore tratte dal mondo del cinema e della pittura, universi visivi all’interno dei quali baciare da sempre rappresenta un filo narrativo irrinunciabile.