Instagram Stories: ecco le nuove skills



Instagram Stories

Dopo le App per trovare clienti online, il portale vitadaimprenditore.it ha deciso di puntare l’attenzione sulle Instagram Stories.

Inutile dire che trattiamo un argomento più che attuale. Le Instagram Stories ormai fanno parte della quotidianità. Se ci riflettete sono pezzi scanditi, quindici secondi alla volta, che mostrano istantaneamente, ciò che stiamo facendo, pensando o provando.

Certamente non da corredo la possibilità che il Social più in voga del momento ha consegnato agli utenti. Da pochi giorni infatti, anche in Italia, le Instagram Stories, con tanto di musica, potranno essere accompagnate da testo a comparsa.

Ma se le skills proposte da default sono davvero interessanti, di non poco conto è tutto il corollario o parco App che ruota intorno a questa realtà.

Quanti di voi sanno che esistono delle App per customizzare le Instagram Stories? Vi assicuro che ci sono milioni di possibilità. Basta fare una ricerca sugli store di riferimento per rendersi conto che le nostre immagini, o video, insomma i nostri contenuti, possono assumere, in maniera rapidissima, forme totalmente diverse.

Da qui alla Instagram Stories top six elencata da quel di vitadaimprenditore.it che, dopo averle cercate e testate, le propone al pubblico.

Da Inshot a Canva, ma anche attraverso Quik o Legend, ecco che si aprono una miriade di possibilità. Non si tratta di una semplice modifica grafica ma ben altro.

Grazie a questi strumenti avrete la possibilità sì di apportare le classiche modifiche relative alla saturazione, luminosità e chi più ne ha più ne metta. Le novità sono altre e molteolici.

Basti pensare alla moltitudine di split-screen proposti, o elementi grafici diversi o ancora alla possibilità di animare una foto statica.

Da qui alla semplicità dell’editing, soprattutto per coloro che vivono il settore come proprio impiego. Da non sottovalutare tutte le app proposte.

Fatto sta che le Instagram Stores, per essere fruibili, esigono rapidità di composizione, ripeto, soprattutto per chi ci lavora, per chi ha bisogno di quel momento, quell’istante.

Per questo motivo, in passo avanti su tutti lo ha certamente Canva. Da non sottovalutare le altre skills proposte dalle altre app.

Detto ciò non resta che provarle. Quindi bando alle ciance e dirigiamoci subito su AppStore o PlayStore.

Da ricordare che le app sono gratuite, ma determinati contenuti sono a pagamento. Non temete però, le possibilità di customizzazione gratuite sono davvero infinite… tanto che probabilmente rischiate di perdervi in questo magico mondo.

 

Leggi anche