Home Blog

Si vive una volta sola: il nuovo film di Carlo Verdone in streaming

Si vive una volta sola Carlo Verdone

“Si vive una volta sola” è il ventisettesimo film da regista di Carlo Verdone. Nel cast anche Rocco Papaleo, Anna Foglietta e Max Tortora

Doveva arrivare lo scorso anno al cinema, ma poi le ben note vicende sanitarie che stanno ancora condizionando il mondo ne hanno congelato il destino: e oggi anche Carlo Verdone si è dovuto arrendere al canto delle sirene dello streaming rilasciando su Amazon (che presto produrrà una serie tv sulla sua vita), il suo ultimo film Si vive una volta sola.

Un road-movie a quattro

Nel ventisettesimo film del suo cursus honorum dietro la macchina da presa, a tre anni da Benedetta Follia, Carlo Verdone interpreta il luminare della chirurgia Umberto Gastaldi che – proprio come fa un regista – dirige la sua equipe composta dall’attrezzista Lucia Santilli (Anna Foglietta), il suo secondo Corrado Pezzella (Max Tortora) e l’anestesista Amedeo Lasalandra (Rocco Papaleo). Quest’ultimo è la vittima sacrificale degli scherzi degli altri tre, che un giorno però si trovano a dover gestire una rivelazione che scherzo non è: Amedeo ha una malattia terminale e a loro spetta l’arduo compito di dirglielo. Lo faranno, decidono di comune accordo, nel corso di una vacanza in Puglia, che Amedeo si è regalato per il suo compleanno.

E’ facile intuire, dunque, come “Si vive una volta sola” sia formalmente un road-movie, genere al quale Carlo Verdone torna dopo Bianco, Rosso e Verdone (1981) e In viaggio con papà (film diretto nel 1982 da Alberto Sordi)  e che non è neppure nuovo nel curriculum artistico di Papaleo e Foglietta, entrambi visti ne Il Premio di Alessandro Gassmann (2017), testimoni dell’ultima prova da mattatore del compianto Gigi Proietti.

A ben vedere è l’attore lucano e regista di Basilicata Coast to Coast a far vibrare più efficacemente le corde sulle quali “Si vive una volta sola” si muove: dalla commedia, che gioca reiteratamente sul vizio capitale per eccellenza dell’uomo tout-court, la lussuria, a momenti di più acuta profondità drammatica. Nel primo caso Papaleo ci regala – quasi nelle prime sequenze del film – una risata i cui effetti lo spettatore avvertirà su tutto l’apparato fonatorio per l’intera durata del film, una risata catartica si direbbe; nell’altro, si lascia andare ad una dichiarazione d’amore nei confronti della collega Foglietta  che, per carica descrittiva, per quel suo indugiare sui particolari “quotidiani” dell’amata (“Invidio tutto di te, anche il tuo rossetto) ricorda la lirica di Giambattista Marino, a cui anche un cantautore come Max Gazzè, nella canzone I Tuoi Maledettissimi Impegni del 2013, ha dimostrato di essere debitore.

Orazio e…

Nel suo essere celebrazione cinematografica del Carpe Diem di Orazio, suggerendoci che (per parafrasare Raphaelle Giordano) la nostra vita inizia quando capiamo – a volte nostro malgrado –  di averne una sola, “Si vive una volta sola” è anche un inno all’amicizia.

In fondo amici lo si diventa per caso, nella fattispecie dei quattro protagonisti a farli incontrare ha contribuito il loro lavoro comune, ma essere amici è una scelta che si fa ogni giorno: quando si è complici, nel divertimento e non solo, quando uno si fa carico del coraggio che all’altro manca. E in questo senso il messaggio che Lucia manda alla figlia di Umberto, fingendosi lui, è indicativo.

Sì, perché Umberto – come i suoi amici e forse questo è un altro punto che li ha fatti incontrare – così ineccepibile sul lavoro, nella vita privata invece sembra annaspare. Il suo cruccio è il rapporto con la figlia, interpretata dall’ex gieffina Mariana Falace, finito in un vicolo cieco di incomunicabilità, e non solo perché lei – che nutre velleità da showgirl – si ostina ad utilizzare il dialetto napoletano di eredità materna e che il padre non capisce.

Anche gli altri tre, come detto, nella vita privata annaspano: Lucia non riesce ad avere una relazione stabile mentre Amedeo, dopo la fine del suo matrimonio, dà lustro alla sua fama di latin-lover. Corrado, infine, è un materialista di rara fattura, che nel suo spasmodico inseguire le cose, non si accorge di stare forse perdendo ciò che conta davvero. Max Tortora, il suo interprete, è forse la conferma più importante di questo film: per chi, come me, l’ha incontrato artisticamente nel ruolo di Ezio Masetti de I Cesaroni, il suo è stato negli ultimi anni un percorso sorprendente, soprattutto se guardiamo al ruolo del padre di Stefano Cucchi in Sulla mia pelle. Un percorso che lo ha portato convincentemente ad affrancarsi dal “carattere” del meccanico fannullone e succube della moglie, per conquistarsi sul campo la credibilità di interprete a tutto tondo, che padroneggia ogni registro.

Potrebbe interessarti:

Estrazioni del lotto di oggi, giovedì 13 maggio 2021: i numeri vincenti

estrazione superenalotto 4 marzo

In diretta a partire dalle ore 20 le estrazioni del lotto e del 10 e Lotto di oggi, giovedì 13 maggio 2021. Diamo uno sguardo ai numeri vincenti sulle undici ruote e alle classifiche dei più ritardatari e frequenti

La nostra redazione offre, a partire dalle ore 20, un appuntamento fisso con la lotteria più amata dagli italiani. Di seguito le undici ruote con i numeri vincenti dell’estrazione lotto di oggi, giovedì 13 maggio 2021.

Giovedì 13 Maggio

BARI 23 – 13 – 56 – 09 – 71
CAGLIARI
70 – 73 – 5 – 8 – 66
FIRENZE 58 – 17 – 47 – 64 – 22
GENOVA 68 – 43 – 9 – 2 – 19
MILANO
32 38 89 47 80
NAPOLI
53 29 42 44 47
PALERMO
79 – 20 – 54 – 15 – 90
ROMA 50 38 72 41 26
TORINO 56 – 18 – 27 – 75 – 41
VENEZIA 62 – 76 – 41 – 63 – 44
NAZIONALE 90 – 24 – 38 – 37 – 55

Numeri ritardatari

La prima classifica riguarda i numeri che hanno accumulato il maggior ritardo nell’estrazione lotto.

Si parte con la ruota Nazionale ed il numero 66 che non ha fatto capolino per 123 concorsi. A completare il podio troviamo il 24 su Firenze con 102 assenze ed il 22 ancora su Nazionale con 90. Successivamente troviamo il 9 ancora su Genova con 89, il 20 sulla ruota Nazionale con 88 assenze, il 59 ancora su Nazionale con 84. Completano la classifica due numeri (19 e 35) su Roma con 77, il 34 su Napoli ed il 74 su Nazionale con 75 e, a chiudere, il 49 su Torino con 73 mancate estrazioni .

Frequenze

Quella che segue è una classifica che mostra invece i numeri che sono comparsi con maggiore frequenza nell’ultimo anno solare. Analizziamo tutte le 11 ruote.

19 presenze, e quindi primo posto di questa seconda classifica, per i numeri 15 sulla ruota di Milano, il 63 su Firenze ed il 65 sulla Palermo, seguito dal 10 su Nazionale con 18. Successivamente troviamo con 17 comparse il 31 su Napoli ed il 53 su Torino, mentre compare per 16 turni di gioco l’81 su Cagliari ed il 83 su Venezia. Proseguendo troviamo il 74 su Bari e l’1 su Genova con 15 estrazioni. Chiudono, appaiati, con il 13, il 44, il 68 ed il 90 su Roma con 13.

Per la combinazione vincente del SuperEnalotto clicca qui

Estrazione 10 e Lotto del 13 Maggio 2021: i numeri vincenti

Ecco i 20 numeri dell’estrazione serale del 10 e Lotto di giovedì 13 maggio sono:

Numeri estratti: 5 – 13 – 17 – 18 – 20 – 23 – 29 – 32 – 38 – 43 – 50 – 53 – 56 – 58 – 62 – 68 – 70 – 73 – 76 – 79

Numero Oro: 23
Doppio Oro: 23, 13

Potrebbe interessarti:

Estrazione SuperEnalotto di oggi, giovedì 13 maggio 2021: la combinazione vincente

estrazione superenalotto 4 marzo

In diretta a partire dalle ore 20 sul nostro giornale, l’estrazione SuperEnalotto con i numeri vincenti di oggi, 13 maggio 2021. Ecco anche una panoramica dei numeri ritardatari e frequenti

Consueto appuntamento con la lotteria più amata dagli italiani. Sul nostro giornale, a partire dalle ore 20:00, potrete trovare la combinazione vincente dell’ultima estrazione SuperEnalotto. A seguire, due panoramiche che riguardano i numeri più ritardatari e frequenti del gioco.

Ecco la combinazione vincente del Superenalotto di oggi giovedì 13 maggio 2021

Numeri: 82 – 13 – 51 – 20 – 4 – 69

Numero Jolly: 9
Numero Superstar: 27

Il prossimo jackpot del SuperEnalotto è di 151.800.000€

Numeri del Superenalotto più ritardatari

Ecco una prima classifica per quel che riguarda i numeri che hanno accumulato il maggiore ritardo durante le varie estrazioni. Sul podio troviamo il 24 che non si mostra da 50 concorsi, il 17 da 46 ed il 26 da 32. La top ten continua, a seguire, con i numeri 42 e 69 da 31 mentre a seguire troviamo il 3 da 30 ed il 4 e il 61 da 28 mancate estrazioni. Chiudono la classifica il 54 con 27 ed il 31 con 26 assenze.

Numeri del Superenalotto più frequenti

Quella che presentiamo adesso è una seconda top ten che, al contrario della prima, mostra i dieci numeri comparsi con maggiore frequenza nel gioco dell’estrazione SuperEnalotto.

Al primo posto si attesta in questo caso il numero 85 che ha accumulato ben 252 uscite. A seguire sul podio troviamo il 55, il 77 ed il 90 con 244 estrazioni, l’82 comparso per 243 turni e l’86 e 79 con 242 comparse. Proseguendo il 6 con 239 e l’81 e 45 per 238. A chiudere la classifica incontriamo, appaiati, l’1 ed il 49 con 237 estrazioni.

Segui il nostro sito Zon.it e la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornato sui risultati delle ultime estrazioni, i numeri ritardatari e le maggiori frequenze.

Per i numeri vincenti dell’estrazione del lotto clicca qui

Potrebbe interessarti:

Come funzionano e quali sono i servizi segreti in Italia

Servizi segreti

Elisabetta Belloni è la prima donna in Italia nominata al vertice dei servizi segreti, ma come funzionano e come operano questi organi speciali dello Stato?

servizi segreti italiani sono l’insieme degli organi e delle autorità dei servizi segreti della Repubblica Italiana. Hanno il compito di assicurare le attività informative volte alla salvaguardia della Repubblica Italiana da pericoli e minacce provenienti sia dall’interno sia dall’esterno del Paese. Nel corso della storia hanno subito un’evoluzione che è andata avanti sino a stabilire l’assetto odierno.

La riforma del sistema

L’intero sistema fu profondamente riformato ancora una volta nel 2007 e fu creato il Servizio di informazione per la sicurezza della Repubblica (SISR), un organo che fa da raccordo tra le istituzioni politiche e gli enti esecutivi che si occupano di informazioni e sicurezza nazionale. Ne fanno parte il presidente del Consiglio, l’Autorità delegata dal presidente, il CISR , il DIS, l’AISE e l’AISI.

AISE e AISI

L’AISE prima si occupa delle minacce alle istituzioni democratiche e agli interessi nazionali, e di fare controspionaggio all’interno del territorio italiano. L’AISI invece si occupa delle minacce che provengono dall’esterno, e di fare controspionaggio fuori dal territorio italiano.

DIS e CISR

Il DIS si occupa di coordinare le attività delle due agenzie ed è anche una sorta di “cabina di regia” del presidente del Consiglio o dell’Autorità delegata: tra le sue funzioni c’è anche quella di coordinare le informazioni che riguardano la sicurezza informatica del paese.

L’Autorità delegata viene scelta dal presidente del Consiglio che gli affida i compiti di gestione del sistema, e può essere un sottosegretario o un ministro senza portafoglio. L’Autorità delegata è comunque tenuta a confrontarsi costantemente con il presidente del Consiglio e informarlo sul lavoro che svolge.

Infine, il CISR è un organismo di cui fanno parte i ministri più importanti (Esteri, Interni, Difesa, Giustizia, Economia, Sviluppo economico) e si occupa di deliberare il bilancio delle varie agenzie e dipartimenti, e di fare proposte utili alle attività dei ministeri.

Il COPASIR

C’è anche un altro organo molto importante che non fa parte del SISR, ma che lo controlla: è il COPASIR (Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica), di cui fanno parte 5 deputati e 5 senatori. Questi ultimi vengono scelti in modo tale da riflettere il peso politico sia della maggioranza che dell’opposizione. Il COPASIR si occupa di controllare le attività dei servizi segreti e di verificare che siano svolte nel rispetto delle leggi e nell’interesse della nazione. Per svolgere la sua funzione di controllo, il COPASIR ha ampi spazi di manovra. Può acquisire informazioni e documenti tanto dal SISR quanto dai magistrati, e può chiedere di ascoltare tutti i principali responsabili del sistema dei servizi segreti.

Il cambio di strategia dei servizi

Negli ultimi anni l’attività svolta dai servizi segreti è molto cambiata. Un tempo si basava soprattutto sulla costruzione di un’identità falsa oggi la questione si è fatta più complessa a causa di internet e dei social network, che sostanzialmente sono uno strumento di verifica a disposizione di tutti. Inoltre, il mondo è profondamente e velocemente cambiato negli ultimi decenni, e di conseguenza anche le attività di raccolta delle informazioni. I servizi si sono dovuti aggiornare con dei sistemi informatici in grado di stare al passo con i tempi al fine di far fronte alle possibili minacce per il nostro Paese.

La nomina di Elisabetta Belloni al vertice dei DIS

Elisabetta Belloni è il nuovo Direttore generale del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza. È la prima donna alla guida di una struttura dell’intelligence. La nomina decisa dal presidente del Consiglio, Mario Draghi, è arrivata sostituendo l’attuale capo del Dis, prefetto Gennaro Vecchione il cui incarico sarebbe scaduto nel 2022.

L’esperienza sul campo

L’ambasciatore Belloni, romana, 63 anni, è segretario generale della Farnesina dal maggio del 2016, prima donna a rivestire tale ruolo. In carriera diplomatica dal 1985, ha ricoperto numerosi incarichi. Si era fatta notare da capo dell’Unità di Crisi quando nel 2004 affrontò la tragedia dello tsunami nel sudest asiatico con migliaia di turisti italiani in zona e in seguito i casi dei sequestrati in Iraq e Afghanistan.

Potrebbe interessarti:

Estrazione Million Day di oggi, giovedì 13 maggio 2021: i numeri vincenti

estrazione million day

Ecco i numeri vincenti dell’estrazione Million Day di oggi: giovedì 13 maggio

La redazione di Zon.it offre un appuntamento quotidiano con la lotteria più giocata dagli italiani. I numeri vincenti saranno disponibili su questa pagina a partire dalle ore 19. Scopriamo insieme in diretta quelli dell’estrazione Million Day di oggi, giovedì 13 maggio 2021.

Combinazione vincente Million Day 13 Maggio 2021

20-24-46-47-55

L’analisi dell’estrazione Million Day

Diamo ora uno sguardo a due top ten: la prima riguarda i numeri che hanno accumulato il maggiore ritardo, mentre la seconda i numeri più frequenti. Al primo posto troviamo il numero 33 assente da 41 concorsi, mentre al secondo c’è il 26 con 36 mancate estrazioni e il 17 con 27 assenze a completare il podio. Proseguendo troviamo i numeri 37 e 2 da 25 estrazioni e seguono i numeri 13 e 25 con 24 e 19 ritardi. Chiudono la classifica il 39 e 22 con 18 assenze e il 47 con 17.

Numeri ritardatari

  • 33
  • 26
  • 17
  • 37
  • 2
  • 13
  • 25
  • 39
  • 22
  • 47

La seconda classifica riguardante le frequenze parte con il numero 27 con 47 estrazioni, seguito dal 2 con 43 e dal 50, il 46 e 29 con 42 a completare il podio. A chiudere la top 10 ci sono il 16 con 41 estrazioni, il 51, 21, 20 con 40 e l’1 con 38.

Numeri più frequenti

  • 27
  • 2
  • 50
  • 29
  • 46
  • 16
  • 21
  • 20
  • 51
  • 1

Million Day: ricordiamo come si gioca

Per giocare al Million Day basta scegliere 5 numeri su 55 e l’importo massimo di un milione di euro si vince indovinando la cinquina vincente. I premi, tuttavia, partono già da due numeri indovinati: indovinando l’ambo la vincita ammonta a 2 euro; con tre numeri indovinati l’importo è di 50 euro; indovinandone quattro il premio è di 1.000 euro. Il costo del gioco è di 1€, ma è anche possibile giocare per più giorni consecutivi (fino ad un massimo di 20) selezionando la quantità di abbonamenti desiderata prima di completare l’acquisto. È possibile giocare sia online che in ricevitoria tutti i giorni fino alle ore 18:45 e dalle ore 19:05 in poi per l’estrazione del giorno successivo.

Potrebbe interessarti:

“Ulisse non si ferma”: il tweet di Alberto Angela dopo le voci sulla fine del programma

Alberto Angela
Screen

Alberto Angela ha voluto fare chiarezza sull’ipotetica fine di Ulisse. Il divulgatore ha messo fine ai gossip con un secco “Ulisse non si ferma” su Twitter: i dettagli

Alberto Angela, dopo le voci riguardanti la fine del programma Ulisse: il piacere della scoperta, non ha perso tempo e ha smentito tutto. Secondo alcuni infatti, tutto sarebbe nato in seguito al cambio del palinsesto Rai: dopo il terzo appuntamento della stagione, in onda il mercoledì sera, a due puntate alla conclusione del ciclo, il programma era stato sostituito dalle repliche de ll Commissario Montalbano. Dopo una breve analisi degli ascolti, considerati alquanto bassi, si era pensato fosse stata una scelta dettata dai dati, circostanza che il conduttore televisivo ha negato decisamente.

E quale miglior modo, se non i social, per far sapere a tutti che il programma continuerà? Il divulgatore ha infatti smentito le voci sulla presunta sospensione di Ulisse tramite un post su Twitter. “Ulisse non si ferma” recita il messaggio sulla bacheca di Alberto Angela. “Stiamo regolarmente montando le ultime due puntate di questa edizione che sono solo state rinviate poiché l’emergenza Covid ha causato dei rallentamenti nelle lavorazioni. La sospensione del programma non è mai stata presa in considerazione da nessuno“.

Le rassicurazioni arrivano anche dalla pagina Facebook di UlisseCarissimi, abbiamo in serbo per voi nuove sorprese. Tutta la squadra del programma è al lavoro. L’emergenza Covid ci ha obbligati a rallentare il ritmo di produzione ma stiamo preparando le due ultime puntate della serie di quest’anno“. Il messaggio contiene anche alcune news sui due prossimi appuntamenti: La prima è dedicata a San Francesco e a Chiara, due protagonisti del Medioevo, santi e ribelli. Ne racconteremo la storia muovendoci nei luoghi in cui tutto è accaduto. La seconda affronta un tema di grande attualità: la crisi climatica che stiamo attraversando.

Amanti della cultura (e di Alberto Angela) dunque non abbiate paura: come recita l’hashtag utilizzato per i chiarimenti #Ulisse sta tornando.

Potrebbe interessarti:

Classifica marcatori, chi è al comando della Serie A?

Lazio-Torino, Serie A

La Serie A 2020/2021 continua a regalare tanti gol. La classifica marcatori aggiornata in tempo reale

Il titolo per il capocannoniere è una delle cose più affascinanti della Serie A (QUI i gol più belli) e la classifica marcatori è spesso più di una semplice lista. Cristiano Ronaldo e Lukaku sono i candidati principali per togliere lo scettro a Immobile. Luis Muriel è il subentrato con la maggiore capacità realizzativa. Ibrahimovic è il più sfortunato, viste le numerose partite saltate. Diversi giocatori condividono la classifica per numero di gol.

Classifica marcatori: la top 10

  • 1 JUVENTUS Cristiano Ronaldo 28
  • 2 INTER Romelu Lukaku 22
  • 3 ATALANTA Luis Muriel 22
  • 4 FIORENTINA Dusan Vlahovic 21
  • 5 LAZIO Ciro Immobile 20
  • 6 CROTONE Simy 19
  • 7 NAPOLI Lorenzo Insigne 18
  • 8 INTER Lautaro Martinez 16
  • 9 CAGLIARI Joao Pedro 16
  • 10 SASSUOLO Domenico Berardi 16

Classifica marcatori: la top 20

  • 11 MILAN Zlatan Ibrahimovic 15
  • 12 ATALANTA Duvan Zapata 14
  • 13 TORINO Andrea Belotti 12
  • 14 SASSUOLO Francesco Caputo 11
  • 15 SAMPDORIA Fabio Quagliarella 11
  • 16 GENOA Mattia Destro 11
  • 17 MILAN Ante Rebic 11
  • 18 MILAN Frank Kessie 11
  • 19 ROMA Henrikh Mkhitaryan 11
  • 20 NAPOLI Hirving Lozano 11

Classifica marcatori: la top 30

  • 21 NAPOLI Victor Osimhen 10
  • 22 ATALANTA Robin Gosens 10
  • 23 ROMA Borja Mayoral 10
  • 24 ROMA Jordan Veretout 10
  • 25 NAPOLI Dries Mertens 9
  • 26 JUVENTUS Alvaro Morata 9
  • 27 UDINESE Rodrigo De Paul 9
  • 28 SPEZIA M’Bala Nzola 9
  • 29 BOLOGNA Roberto Soriano 9
  • 30 NAPOLI Matteo Politano 9

    *la classifica marcatori è in costante aggiornamento
Potrebbe interessarti:

Bollettino, Coronavirus: i dati aggiornati al 13 maggio

bollettino

Il punto della situazione Covid-19, nel bollettino di oggi: nuovi contagi, ricoveri, terapie intensive e corsa al vaccino

I dati offerti dalla Protezione Civile mostrano il quadro aggiornato dei nuovi contagi, ma anche terapie intensive e ricoveri, oggi in calo. La fase pre-estiva potrebbe essere tra le più delicate, continua così, la corsa al vaccino.

Il bollettino

Nel bollettino di oggi si registrano 8.085 nuovi contagi, in leggero aumento rispetto a ieri (7.852). In lieve calo il numero dei decessi, che oggi si ferma a 201, così il numero dei guariti (14.295) rispetto a ieri (19.023). In calo anche il numero di ricoveri, che oggi scende a 672 ricoveri in meno e -99 per le terapie intensive. Rispetto a ieri, il bollettino di oggi registra un aumento dello 0,3%, per un tasso di positività totale pari al 2,8%.

I vaccini

Sul fronte vaccini oggi si registrano 480.566 dosi somministrate, per una percentuale di popolazione vaccinata dunque, del 12,90%. Nello specifico, nella giornata di oggi almeno il 29.74% avrebbe ricevuto almeno la prima dose di vaccino anti-Covid.

La fase pre-estiva diventa critica e molti i pareri che incoraggiano a un cambio di visuale, come sottolinea Massimiliano Fedriga, presidente del Friuli Venezia Giulia: ‘La Conferenza delle Regioni ha fatto una proposta al Ministero della Salute e all’Istituto superiore di sanità sulla nuova parametrazione rispetto agli spostamenti in fascia. C’è una condivisione di fatto universale sul superamento dell’Rt che ovviamente, con l’abbassamento dei contagi, rischia di essere distorsivo rispetto alla fotografia reale delle diverse situazioni. Si è deciso di guardare invece con maggiore attenzione all’incidenza

Potrebbe interessarti:

Formula 1, la FIA attenta alle ali Red Bull: nuovi controlli dal GP di Francia

Red bull, formula 1
Pixabay

Dubbi sulla regolarità della monoposto di Max Verstappen: dal 27 giugno la FIA introdurrà nuovi test nei Gran Premi di Formula 1

Dopo i dubbi avanzati da Toto Wolff e Lewis Hamilton, la FIA vuole vederci chiaro: la questione Red Bull rischia di diventare un caso all’interno del Circus Formula 1.

Sul banco degli imputati la RB16-B di Max Verstappen, dotata di ali posteriori che ad alte velocità sembrano flettersi in maniera punibile dal regolamento.

La normativa di Formula 1, infatti, prevede che le monoposto non possano avere parti di carrozzeria adibite a piegamenti né di un grado in orizzontale, né di tre millimetri in verticale, in caso di applicazione di determinate forze.

Secondo Christian Horner del team Red Bull, la monoposto di Verstappen rispetterebbe tutti i parametri, avendo superato tutti i testi di pullback richiesti dalla Federazione internazionale.

A partire dal 27 giugno, in occasione del Gran premio al Paul Ricard di Le Castellet, verranno introdotti nuovi test su tutte le 20 monoposto in gara: una scelta volta a individuare eventuali “furbi” nel circuito.

Norme invariate, invece, per le prossime gare di Montecarlo, Baku e Turchia.

Potrebbe interessarti:

Europei di nuoto, Paltrinieri concede il bis: oro nella 10 km

Gregorio Paltrinieri
Foto: Twitter FederNuoto

Dopo il successo di ieri nella 5 km, Gregorio Paltrinieri non si ferma: prestazione strepitosa e oro anche nella 10 km odierna

Gregorio Paltrinieri raggiunge un altro incredibile risultato: agli europei di nuoto di Budapest, il classe ‘94 si aggiudica la medaglia d’oro anche nella 10 km.

Un risultato di prestigio che fa il paio con il successo nella 5 km avvenuto nella giornata di ieri.

Uno sprint finale di 800 metri che gli ha permesso di staccare gli inseguitori Olivier e Wellbrock: queste le parole del campione italiano al termine della gara.

“Ho fatto più fatica che nella 5 km, ma è stata una gara bellissima – ha detto il 26enne di Carpi -. Ero stanco, ho cercato di fare i primi due giri soltanto nuotando, poi ho fatto una lenta progressione e all’ultimo giro ho spinto e mi sono accorto che stavo andando. Negli ultimi cento metri vedevo le stelline, ma è stato bellissimo. Tutti i forti c’erano, è stato un buon test. Ho voluto fare gli Europei di fondo per questo, speravo fossero una sorta di pre-Olimpiade. Secondo me i più forti di questa disciplina sono tutti europei, e qui c’erano tutti. Io sono super contento: due gare, due ori. Ora arriverà la staffetta ma per ora è punteggio pieno e sono contentissimo”

Potrebbe interessarti:

Ultimi articoli