Le Iene: emergenza plastica, come il nostro pianeta sta morendo



le iene emergenza plastica

Le Iene, dopo le manifestazioni a difesa dell’ambiente di questi giorni, si occupano dell’emergenza plastica

Le Iene nella puntata di questa sera 17 marzo 2019, si sono occupate di una delle emergenze che coinvolgono il pianeta terra: l’emergenza plastica.

Dopo le numerose manifestazioni a difesa dell’ambiente avvenute in questi giorni in tutto il mondo, si parla non solo di cambiamenti climatici o di buco dell’ozono ma anche di plastica. L’inchiesta delle iene infatti ha mostrato diverse spiagge del pianeta (Santo Domingo, Filippine, Haiti, oceano pacifico) piene zeppe di plastica, tanto da non poterci camminare. Un esempio del problema è L’Isola di Plastica che si trova nel Oceano Pacifico. Questa non è una vera e propria isola ma lo sembra, è un accumulo di plastica galleggiante che si è formata nel punto in cui confluiscono due correnti d’acqua differenti.

In pochi sapranno che ogni anno vengono buttati in mare oltre otto milioni di tonnellate di plastica che, in media, ci mette 300 anni per smaltirsi. E’ stato calcolato che entro il 2050, il peso della plastica sarà pari al peso di tutti i pesci che si trovano in mare in questo momento.

Il paese che produce maggiormente plastica è la Cina che però, per quanto sia un paese in via di sviluppo, non ha modificato le sue tecniche di smaltimento di rifiuti e, spesso, le discariche sono all’aperto e vicine ai mari. In tutto il mondo solo il 15% della plastica viene veramente riciclata.

Il problema, oltre la flora è anche la fauna infatti sono numerosi gli animali come pesci e uccelli, che ingeriscono la plastica finendo per morire o rimanendo incastrati nei rifiuti. In molte città, in tutto il mondo, alcune organizzazioni cercano di ripulire le spiagge ma serve non solo la manodopera dei cittadini, ma anche una legiferazione a tema per salvare il prima possibile il pianeta.

Leggi anche