Madonna canta “Imagine” a Place de la Republique



Madonna

La scorsa notte, dopo la fine del concerto a Parigi, la cantante italoamericana Madonna ha celebrato le vittime delle recenti stragi, esibendosi in piazza

Dopo il toccante discorso pronunciato a Stoccolma in memoria delle vittime degli attacchi terroristici del 13 novembre a Parigi, la performer e cantautrice Madonna ha dedicato il suo ultimo concerto, tenutosi ieri sera all’AccorHotels Arena di Parigi, a tutte le vittime delle recenti stragi.

Madonna
Copertina dell’album Rebel Heart

La popstar italoamericana è artefice di uno spettacolo che, ripercorrendo tutta la sua carriera, dagli inizi sino al suo ultimo album datato 2015 (dal quale deriva il nome del tour mondiale di quest’anno, il Rebel Heart Tour, grande successo commerciale e di critica), ha saputo alternare momenti seri e intensi (tra i quali è degna di nota la personale cover acustica de La vie en rose, suonata anche nelle date italiane del 19, 21 e 22 novembre al PalaAlpiTour di Torino), coreografie mozzafiato (nonostante i suoi 57 anni) e attimi di puro delirio dance-pop. E si è probabilmente superata ieri sera, nel momento in cui ha cantato Redemption Song di Bob Marley, accompagnata dalla chitarra e dalla voce del figlio adottivo David.

Dopo la fine del concerto, Madonna si è recata presso Place de la République, dove, davanti ai fan e ad una folla incredula, ha cantato una commovente versione di Imagine di John Lennon, insieme a due suoi grandi successi: la leggendaria Like a Prayer, singolo contenuto nel suo album omonimo del 1989, e Ghosttown, secondo singolo di Rebel Heart.

Come si può notare dai video pubblicati online (qui quello di Jules Mahe), i passanti hanno cantato gioiosi insieme all’artista, quasi come se avessero, per un attimo, lasciato andare l’enorme sofferenza causata da una simile tragedia.

Un gesto musicale di grande intensità, dunque, che la cantante e icona del pop ha dedicato alle innumerevoli vittime della follia umana. 

Leggi anche