Orlando Bloom al GFF, il carpe diem motto di ogni giorno

orlando bloom

Orlando Bloom, la star più attesa di questa 45esima edizione del Giffoni Film Festival, ha incontrato i ragazzi della giuria e ha ricevuto il Giffoni Experience Award

Speciale Giffoni Film Festival 2015 – Orlando Bloom chiude in bellezza la kermesse degli ospiti internazionali di quest’edizione del Giffoni Film Festival. Una partecipazione che fa letteralmente impazzire il pubblico. La star di Hollywood ha scelto di non incontrare la stampa e dedicarsi al confronto con i ragazzi della giura. È giunto nella Cittadella del cinema alle 17.00 per il consueto passaggio sul Blu carpet prima dell’ingresso in Sala Truffaut.

Poster, cori, quaderni e penne alla mano: la cittadella colma di ragazzi che attendono di vedere il loro idolo anche solo per pochi minuti.

Sollecitato dai giurati Bloom descrive il significato che “carpe diem“, il motto di questa 45esima edizione del festival, ha nella sua vita.

“Quando avevo vent’anni ero pieno di energie come tutti voi e nella foga di fare le cose ho perso qualche opportunità. Quando ero molto piccolo mi è stato insegnato che le sfide sono ciò che ci dà l’opportunità di crescere e questo è quello che voglio dire anche a voi. Il carpe diem deve essere il nostro motto ogni giorno“. Ognuno di voi ha la responsabilità di vivere la propria vita e capire qual è la traccia che vuole lasciare  nel mondo”.

Alla domanda riguardo a quanto abbia inciso l’esperienza della fama internazionale sul suo modo di vivere e sulla sua personalità l’attore non ha dubbi:

“Inevitabilmente le esperienze che fai ti cambiano e diventare famoso è  di sicuro un’esperienza inusuale ed entusiasmante però ho sempre pensato che bisogna rimanere attaccati alla realtà, alla famiglia, agli amici“.

E il segreto del successo?

“Rimanere  fedeli a se stessi seguire i propri sogni“.

L’attore di origini britanniche vanta una carriera colma di successi e un talento inconfondibile all’interno del panorama cinematografico. Un attore e un’artista poliedrico che abbiamo visto cimentarsi in ruoli differenti, interpretando personaggi avventurosi protagonisti di storie avvincenti. Il film con cui ha conquistato la fama planetaria nel 2001 è stato “Il Signore degli anelli”.

 “Il personaggio di Legolas ha richiesto un’accurata preparazione, sono contento di aver avuto la possibilità di interpretarlo nuovamente ne “Lo Hobbit” e sono veramente grato del fatto che sia stato il mio personaggio”.

Attualmente  Bloom è impegnato sul set di  The Pirate of the Carribean: Dead Men Tell No Lies, il quinto capitolo della saga sui pirati la cui uscita è prevista il 7 luglio 2017. I ragazzi della giuria riescono a rubargli qualche indiscrezione:

“Non ne posso parlare, quello che posso dirvi è che ho  una piccola parte in quest’avventura, però sono contento di aver avuto la possibilità di partecipare di nuovo per presentare il personaggio di Will e per presentare anche mio figlio“.