Rogerio Ceni lascia il calcio, ma resta nella storia



rogerio ceni
Rogerio Ceni nella storia del calcio

Rogerio Ceni, portiere brasiliano, all’età di 42 anni lascia il calcio giocato, ma scrive la storia e prepara la carriera di allenatore al San Paolo

Rogerio Ceni è un portiere speciale, si differenzia da tutti i portieri perché, oltre a difendere la porta della propria squadra, mette a segno anche tante reti.

Rogerio Ceni calcia una punizione contro il Corinthians
Rogerio Ceni calcia una punizione contro il Corinthians

Proprio per questo entra nella storia con le sue 1237 presenze con la maglia del San Paolo e ben 131 gol firmati grazie al suo magico destro tra punizioni e rigori e uno su azione. Rogerio non è come tutti i portieri, lui sulle spalle porta il numero 01 per differenziarsi dagli altri.

Entra nel San Paolo a soli 17 anni nel 1990 e non va più via dimostrando un grande amore per la maglia.

Difficile il suo addio al calcio giocato, ma dinnanzi a lui si aprono le porte per una carriera da allenatore.

Tutti ricorderanno i suoi gol, si impegnava tantissimo infatti dopo ogni allenamento i compagni andavano via e lui restava per calciare le punizioni e migliorarsi. 

Rogerio Ceni esulta dopo un gol su punizione
Rogerio Ceni esulta dopo un gol su punizione

26 i trofei vinti, nazionali, continentali e intercontinentali, unico rammarico è non essere riuscito a segnare con la maglia della nazionale nonostante le sue 16 presenze con la maglia verdeoro, che hanno comunque arricchito il suo Palmares.

Diventa il primo portiere goleador superando anche Josè Luis Chilavert fermatosi a quota 69 gol. Il San Paolo l’anno prossimo giocherà la Libertadores ma dovrà fare a meno di un grande portiere che resterà nel cuore di tutti i tifosi per i suoi grandi numeri.

Leggi anche