Home Calcio Sponsor su maglia in Serie A: comanda il Sassuolo, Lazio ultima

Sponsor su maglia in Serie A: comanda il Sassuolo, Lazio ultima

Quanto guadagnano i club di Serie A dagli sponsor su maglia? Ecco tutti i dati: Sassuolo meglio delle big, la Lazio chiude la classifica

- Advertisement -

Vi siete mai chiesti quanto guadagna un club di Serie A dagli sponsor su maglia? Nell’edizione odierna in edicola, La Gazzetta dello Sport ha fatto il punto della situazione dei 20 club che prenderanno parte al prossimo campionato.

- Advertisement -

Come riferisce la Rosea nel suo elaborato, i team del campionato italiano vantano un guadagno complessivo di ‘appena’ 116 milioni di euro per un totale di 50 loghi sulle diverse divise. Un dato ‘povero’ se si fa il paragone con la Premier League, lì dove i club guadagnano il quadruplo rispetto alla Serie A.

A comandare la classifica nel nostro paese è, a sorpresa, il Sassuolo che batte Juventus, Milan e Roma (quest’ultime due a pari merito) mentre in ‘zona retrocessione’ ci sono Genoa, Spal, Sampdoria e Lazio. I biancocelesti hanno rinunciato a tutti gli sponsor a tal proposito.

Ma analizziamo nel dettaglio, andando a fare un focus squadra per squadra:

Sassuolo (18 milioni di euro)

Maglia HOME 2019/20 – foto: Facebook Sassuolo Calcio

Il club del patron Squinzi vanta questo primato, grazie alla presenza del ‘solo’ sponsor Mapei che gli permette di primeggiare in Italia. Sono ben 18 i milioni di euro forniti a stagione (bonus esclusi) da parte dell’azienda leader nel settore della produzione di materiali chimici per l’edilizia. Un incasso importante anche grazie alla denominazione dello stadio di Reggio Emilia, chiamato proprio ‘Mapei Stadium’ (oltre che ‘Città del Tricolore”).

Juventus (17 milioni)

Foto: Juventus Facebook

I Campioni d’Italia lo sono soltanto sul campo ma non sugli sponsor per le maglie. Nonostante la presenza di una forte potenza come Jeep che porta nelle casse ben 17 milioni, i bianconeri devono accontentarsi del ‘posto d’onore’.

Milan (14 milioni)

Foto: Facebook AC Milan

Il podio se lo prende il Milan (ex-equo con la Roma) grazie a Fly Emirates. Infatti, i rossoneri, rispetto ai giallorossi, vantano soltanto un’unica sponsorizzazione mentre i capitolini ne hanno 2.

Roma (14 milioni)

Maglia HOME 19/20 – Foto: Facebook AS Roma

Ed eccoci qui: la Roma mette nelle casse 14 milioni grazie ad un’altra compagnia aerea, Qatar Airways (rivale della Fly Emirates). Ma non solo: i giallorossi, nel retro-maglia, presenteranno anche lo sponsor della Hyundai per la seconda volta consecutiva in questa stagione.

Inter (10,5 milioni)

Foto: Facebook FC Inter

Inter e Pirelli è sinonimo di fedeltà: da ben 24 anni c’è un accordo di sponsorship presente sulle maglie del club nerazzurro (partito ufficialmente nel 1995/96) e rinnovato circa 3 anni fa. Però attenzione: con l’avvento di Suning, Zhang pretenderebbe qualche ricavo in più dall’azienda e, in caso di mancato accordo, potrebbe arrivare una svolta epocale sulle maglie nerazzurre. Situazione da monitorare.

Napoli (9 milioni)

Foto: Instagram SSC Napoli

Se Roma presenta 2 sponsor tra avanti e retro maglia, il Napoli rilancia con 3. Lete, MSC (davanti) e Kimbo (dietro) saranno presenti sulle maglie del club partenopeo per un guadagno base da 9 milioni.

Fiorentina (6,5 milioni)

Maglia HOME 19/20 – Instagram ACF Fiorentina

Una nuova era: l’avvento di Rocco Commisso a Firenze porta una ventata di sponsorizzazioni nuove in casa viola. Mediacom – colosso della tv via cavo – primeggia poco sotto lo stemma mentre sulla manica (ultima novità) c’è Estra mentre sul retro presente Prima.it.

Atalanta (5 milioni)

Foto: Instagram Atalanta BC

L’Atalanta del presidente Percassi si presenterà in Champions League ‘accompagnato’ dalla Radici Group e da UPower davanti. Sul retro invece ci sarà la Gewiss e sul braccio la Automha per un totale di 5 milioni di euro.

Torino (5 milioni)

Foto: Torino FC Facebook

Come l’Atalanta, stesso incasso per il Torino di Urbano Cairo: confermata la fedeltà di Beretta e Suzuki, partner dei granata ormai da diversi anni. Novità Wuber sulla manica e la EdiliziAcrobatica sul retro.

Cagliari (4 milioni)

Foto: YT Cagliari Calcio

Il Cagliari del presidente Giulini ‘gioca’ in casa con gli sponsor su maglia: rinnovata l’intesa con Ichnusa e la Regione Sardegna (in foto presente l’Isola Artigianato di Sardegna) mentre sul retro è presente la Nieddittas (altra azienda locale) e sulla manica sarà presente Arborea ma quest’ultima ancora deve essere annunciata ufficialmente.

Udinese (2,5 milioni)

Foto: Facebook Udinese Calcio

Indissolubile il rapporto con Dacia per l’Udinese, visto anche la concessione del nome per l’impianto dell’ormai ex-Friuli. Insieme alla casa automobilistica, presente anche Vortice, leader di mercato nella Progettazione, Produzione e Distribuzione di prodotti per il Trattamento dell’aria. Inoltre, spazio anche alla BluEnergy nel retro-maglia dei ragazzi di Igor Tudor.

Bologna (2,2 milioni)

Maglia HOME 19/20 – Foto: Bologna FC 1908 Facebook

Il presidente Joey Saputo punta forte sulla partership con la Liu-Jo, nota marca nell’ambito dell’abbigliamento. Sulla manica arriva una ventata di energia con Illumia, mentre sul retro ci sarà Lavoropiù per un incasso totale (bonus esclusi) di poco più di 2 milioni e 200 mila euro.

Brescia (2 milioni)

Foto: Instagram Brescia Calcio

La migliore delle neo-promosse dal punto di vista del ritorno economico: il Brescia di Cellino punta sulla sponsorizzazione di Ubi-Banca che verrà sfoggiata davanti mentre sul retro spazio ad Omr (Officine Meccaniche Rezzatesi). Non è escluso l’ingresso di un ulteriore sponsor per aumentare i ricavi del club lombardo.

Parma (1,8 milioni)

Foto: Parma Calcio 1913 Facebook

Scendiamo sotto i due milioni di introito e troviamo il Parma: i ducali si affidano al rapporto siglato con Cetilar ma presentano altri due sponsor tra retro e manica della maglia. Il primo si tratta di Canovi mentre il secondo è Viva La Mamma per un totale di 1,8 milioni.

Lecce (1,5 milioni)

Foto: Instagram US Lecce

Il Lecce (qui in foto con Linkem, nuovo sponsor del club giallorosso) si affida a numerose partenership per il ritorno in Serie A. Sul davanti delle maglie saranno presenti Maffei e Moby mentre nel retro ci sarà LabConsulenze e sulla maglia la BPP (Banca Popolare di Puglia).

Hellas Verona (1 milione)

Foto: Hellas Verona – sito ufficiale

L’Hellas presenta una variante per quanto concerne gli sponsor: sulle divise Home e Away ci sarà Air Dolomiti mentre sulla terza la Sartori Vini. Oltre questo particolare, presente anche il Gruppo Sinergy e sulla manica ci sarà Trivellato. Spazio ancora per il posto sul retro.

Genoa (0,7 milioni)

Maglia AWAY Genoa CFC 2019/20

Si entra nella zona ‘retrocessione’, ovvero i club che non hanno un main-sponsor definitivo: il Grifone di Preziosi vanta un accordo economico raggiunto con la Zentiva che sarà dunque sponsor principale. Inoltre, spazio anche alla LeasePlean che si ‘poserà’ sul retro per un guadagno di oltre 700 mila euro.

Spal (0,7 milioni)

Foto: YT SPAL

Stessa cifra per quanto concerne la Spal: anche qui c’è la novità con l’ingresso di Omega come sponsor principale mentre continua il rapporto con PentaFer per la sponsorship sulla manica della divisa da gioco. Infine, sul retro c’è Errebi Technology.

Sampdoria (0,5 milioni)

Maglia AWAY 19/20 – Foto: UC Sampdoria Facebook

La Sampdoria rinnova l’accordo con Invent, partership che sarà presente sul davanti delle divise da gioco. L’altro sponsor è la Ibsa sul retro mentre c’è ancora spazio per altri due accordi per provare ad aumentare i 500 mila euro di incasso dallo sponsor su maglia. Urge trovare il main-sponsor.

Lazio (0 €)

Foto: Instagram SS Lazio

Ed eccoci al gran finale con la più grande sorpresa: la Lazio del patron Claudio Lotito non presenterà sponsor su maglia da gioco. Il motivo è legato alla forzata rimozione dello sponsor della MarathonBet, a causa della nuova legge del Governo contro le forme di gioco d’azzardo. Un handicap importante per i biancocelesti che si ritrovano senza main sponsor all’inizio del nuovo campionato.

- Advertisement -

Covid-19

Italia
44,098
Totale di casi attivi
Updated on 21 September 2020 - 15:24 15:24