Stragi di Bruxelles, il commento del presidente Borrelli (FNSC)



borrelli

Stragi di Bruxelles, Borrelli (FNSC): “Servizio Civile quale strumento per diffondere la pace e costruire cittadinanza europea, ora più che mai necessaria”

“Stiamo assistendo ad una svolta storica del servizio civile, che da esperienza di nicchia si sta candidando ad assumere un ruolo centrale nella crescita e nella formazione delle nuove generazioni” a dichiararlo Enrico Maria Borrelli, presidente del Forum nazionale Servizio Civile in occasione del seminario ‘Servizio Civile, Universale e Europeo’ che si è svolto stamattina presso la Camera dei Deputati (Auletta dei Gruppi Parlamentari), quarta tappa del percorso di promozione e rilancio del Servizio Civile in ambito nazionale ed europeo messo in campo dal FNSC in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti del Lazio.

borrelliAlla presenza delle Istituzioni, di giornalisti e di giovani volontari in Servizio Civile, Borrelli ha sottolineato il ruolo da protagonista del nostro Paese nel processo di costruzione di una cittadinanza europea, quanto mai necessaria in un momento storico come questo in cui il cuore dell’Europa è stato ripetutamente attaccato. “L’Italia sta non soltanto riformando il proprio servizio civile, ma si sta facendo portavoce in Europa di un programma ambizioso a cui si è dato il nome di ‘Odysseus’: un servizio civile europeo per includere giovani di ogni fascia sociale, consentirgli di vivere esperienze di mobilità e rafforzarne le competenze per la formazione ed il lavoro. Sono queste le politiche e questi i valori di cui l’Italia deve continuare a farsi promotrice in Europa, puntando a rilanciare l’idea stessa di comunità attraverso i giovani, che ne rappresentano il futuro”.

All’alba delle stragi di Bruxelles, mentre l’Europa è divisa sulla questione delle frontiere e dell’accoglienza, il presidente del Forum Nazionale Servizio Civile ricorda che “Attraverso sperimentazioni importanti, come i Corpi Civili di Pace nati da una proposta dell’On. Giulio Marcon, il Servizio Civile in questi ultimi anni si è reso sempre più strumento per diffondere la cultura della pace attraverso azioni non-violente. Un riferimento, quello alla pace, che richiama senza equivoci i valori su cui l’Europa è nata”.

“Confidiamo molto nel ruolo che potrà svolgere l’informazione negli anni a venire, affinché il servizio civile entri compiutamente nella cultura dei giovani e nei loro percorsi di vita. Per questo motivo il FNSC si sta impegnando a favorire la conoscenza del servizio civile tra gli operatori dell’informazione, organizzando incontri in tutta Italia e stimolando un confronto aperto su natura e prospettive del Servizio Civile anche con le istituzioni che lo governano” ha spiegato Borrelli.

Al dibattito, che si è svolto in contemporanea alla seduta del Senato in cui continua la discussione sulla Riforma del Terzo Settore e del Servizio Civile Universale, moderati da Alessandro Sansoni, Consigliere Nazionale Ordine dei Giornalisti, hanno preso parte Calogero Mauceri, Capo Dipartimento Gioventù e Servizio Civile; Paola Spadari, Presidente Ordine dei Giornalisti Lazio; Francesca Bonomo, Componente Commissione Politiche dell’Unione Europea; Giulia Narduolo, Componente Commissione Cultura Camera dei Deputati;Angela Abbrescia, Giornalista ANSA.

Fonte: Forum Nazionale Servizio Civile

Leggi anche