sul più bello
Dal trailer

Su Amazon Prime il nuovo film esordio della regista Alice Filippi “Sul più bello” sta già facendo emozionare l’Italia

Si apre sulle note dell’omonima canzone di Alfa “Sul più bello”, un nuovo film tutto italiano regia di Alice Filippi precedentemente presentato alla scorsa Festa del Cinema di Roma. Il film è tratto dal romanzo della giovane Eleonora Gaggero ed ha avuto dei precedenti tutt’altro che piacevoli: girato in piena pandemia e bloccato da ben due lockdown, ora il film è finalmente disponibile su Amazon Prime.

Marta (Ludovica Francesconi) ha diciannove anni e una vita tutt’altro che invidiabile: è rimasta orfana a 5 anni, soffre di una rara malattia terminale che non le consente di fare progetti per il futuro e, oltretutto, come lei stessa asserisce, è un bruco mai trasformato in farfalla, insomma, è anche “bruttina”.

Sembra la premessa per un disastro ma, al contrario di quello che può sembrare, Marta è una ragazza positiva, solare e gioiosa. Vive con i suoi migliori amici Federica e Jacopo e lavora presso un supermercato come “voce” per le offerte, lavoro che svolge con impegno ed ironia. Ad una festa Marta incontra il ragazzo più bello che abbia mai visto: Arturo Selva (Giuseppe Maggio). Arturo è bello, ricco e sicuro di sè, inarrivabile per una come lei. Mentre i suoi amici sono già pronti a raccogliere i cocci del suo cuore, potrebbe accadere qualcosa di totalmente inaspettato ed emozionante.

Forse la trama può ricordare tanti altri film sul tema degli adolescenti che si ritrovano ad affrontare gravi malattie, eppure “Sul più bello” è un film che trasmette serenità e speranza. Impossibile non provare simpatia per Marta che ci ricorda un po’ “Il fantastico Mondo di Amelie” con la sua irriverenza, simpatia e intelligenza. Pur trattando dei temi molto profondi questo film rimanda ad un solo concetto universale: il diritto di amare e di essere amati per ciò che si è.