Home Tags Recensione

Tag: recensione

L’Imperfezione di Meg attraverso un insolito road movie

Dopo sette anni di attesa Meg torna con un nuovo progetto discografico, anticipato dal singolo che da il titolo all'album: Imperfezione Uscirà il prossimo 21...

“L’amore esiste”, nuovo singolo della Michielin

"L'amore esiste" davvero per Francesca Michielin, vincitrice di X Factor 5 Giocando sul titolo del nuovo singolo uscito il 6 marzo, trasmesso in radio e ...

Via delle girandole 10 di Fabrizio Moro

"Via delle girandole 10" è il nuovo album del cantautore calabrese Fabrizio Moro, uscito il 17 marzo, e che è stato anticipato dal singolo "Acqua" Questo è l'ottavo...

Psycho e il ritorno dei Muse, quando l’evoluzione degenera in psicosi

I Muse sono tornati con Psycho, primo "Drone" estratto dal nuovo album, che ne anticipa temi e scelte musicali attraverso un uomo che stenta a...

Believe, il ritorno dei Mumford and Sons

È stata pubblicato il 9 marzo Believe, primo brano estratto dal nuovo album dei Mumford and Sons, in uscita il 4 maggio. Un grande cambiamento...

Poser, i Negrita contro il mondo delle apparenze

Si intitola Poser il nuovo singolo dei Negrita estratto dall’album 9, brano che celebra il ritorno al rock della band con un testo sarcastico contro...

The sound of silence, poesia dell’incomunicabilità

Il 10 marzo del 1964 Paul Simon e Art Garfunkel registrano per la prima volta, in versione acustica, The Sound of Silence, ossimoro poetico dell'incomunicabilità...

Può l’amore resistere alla paura e alla solitudine?

Nessuno si salva da solo, quando un amore continua a bruciare e ci ricorda che possiamo farcela se abbiamo qualcuno accanto Nessuno si salva da...

L’abbandono come metafora di un rapporto difficile con l’Italia del Boom

Una vita difficile di Dino Risi, la sequenza dell'abbandono ci spiega il rapporto fra un ex partigiano e l'Italia all'alba del Boom Economico Prodotto da...

Rimmel, De Gregori e l’amore truccato

“E qualcosa rimane fra le pagine chiare e le pagine scure”. Un inizio che presuppone una fine, così De Gregori fa cominciare il testo...