Ade e Persefone, i signori dell’Aldilà in mostra al MARRC

ade e persefone

Fino al 16 giugno il MARCC di Reggio Calabria opiterà la Mostra dedicata al culto Magnogreco, in particolare quello di Ade e Persefone, “Signori dell’Aldilà”

Ade e Persefone, i “Signori dell’Aldilà”, sono le divinità alle quali il MARCC di Reggio Calabria ha dedicato la mostra ispirata al Culto magnogreco.

Tale esposizione mette in in luce l’nfluenza più presente nel Mediterraneo, soprattutto al Sud Italia e sarà aperta fino al 16 giugno prossimo.  I reperti dedicati ai due sposi saranno una settantina, tutti sottoposti ad accurato restauro.

Il mito di Ade e Persefone

Persefone, figlia di Demetra, la dea della terra, viene rapita da Ade, il dio degli Inferi, in arrivo da Locri. Questa è anche la tematica del pinax esposto.

Sua madre la cercherà per 9 giorni battendo la terra palmo a palmo, per poi scatenare una terribile carestia fra gli esseri umani. Infine chiederà l’aiuto di Zeus, che acconsentirà al ritorno purchè non mangi il cibo dei morti, ossia il melograno.

Persefone però, tentata dal dio, ne assaggiò metà, così Zeus arrivò ad un compromesso: sarebbe rimasta nell’Oltretomba un certo numero di mesi per ogni grano mangiato e, poi, nel resto del tempo (primavera-estate) sarebbe tornata fra i vivi.

Cosa si può ammirare

Nei pinakes, ossia dei piccoli quadri, viene rappresentata seduta sul polos, il trono alto, vestita con chitone ed himation, con una spiga su un braccio.

Ma sono molti gli oggetti appartenuti a Persefone che i visitatori potranno ammirare: si parte dall’infanzia, con la palla, fino ad arrivare a doni nuziali. Ma anche simboli di femminilità come lo specchio. 

Inoltre è presente anche un elemento maschile come l’elmo, che veniva offerto alla dea per ottenere protezione durante il passaggio dall’età giovanile a quella adulta.