Alla scoperta di Hans Nicolussi Caviglia, il talentino bianconero

Nicolussi Caviglia, Coccolo
Foto: profilo Instagram Hans Nicolussi Caviglia

Hans Nicolussi Caviglia, il giovane centrocampista bianconero che ha esordito contro l’Udinese: alla scoperta del talento

Minuto 79 di Juventus-Udinese, un numero che difficilmente potrà scordare il giovane Hans Nicolussi Caviglia. Il centrocampista italiano ha esordito in Serie A, ricevendo la standing ovation dell’Allianz Stadium al suo primo pallone toccato. Una serata targata 2000, con Kean assoluto protagonista e con il coetaneo entrato al suo posto.

Il talentino si è messo in mostra con la Primavera collezionando 18 presenze e quattro gol, oltre a sei presenze e due reti in Youth League. Prestazioni che gli sono valse la promozione nell’Under 23 e che gli hanno regalato l’esordio in Serie A.

Il suo punto di riferimento è Johan Cruijff, emblema del calcio mondiale e centrocampista perfetto che ha incantato le passate generazioni. Il numero 41 non inganna, è sicuramente un riferimento al 14 olandese. Tra le qualità spicca la tecnica mista a quantità, due parametri fondamentali per il centrocampista moderno.

Le sue doti nel toccare il pallone lo rendono molto duttile, al punto di utilizzarlo anche in zone offensive del terreno di gioco. Il talentino non sembra mancare di personalità, come ha dimostrato al suo secondo pallone toccato, con un bel cambio gioco e con altre verticalizzazioni interessanti.

Ancora non è tempo di proclami, gli farebbero soltanto del male, ma la nuova generazione sta per emergere ed essendo italiani fa ancora più piacere.