Brescia, come la Juventus, è “triplete”!



Brescia che triplete! Portate a casa in questa stagione Supercoppa, Coppa Italia e Scudetto. La formazione di patron Cesari è sempre più nella storia

È l’anno del Brescia, che come la Juventus, quest’anno ha portato a casa ben tre trofei e ha scritto un’altra pagina importante del calcio femminile e bresciano.

Brescia, vittoria della Supercoppa
Supercoppa

SCUDETTO – La formazione di mister Bertolini, che qualche giorno fa ha annunciato il suo rinnovo, ha iniziato la stagione portandosi a casa la Supercoppa battendo in Finale il Verona per 1-0 grazie alla rete di Daniela Sabatino. In campionato la strada è un po’ tortuosa con Mozzanica e Fiorentina che non sbagliano un colpo, mentre le leonosse, vedi il pari all’andata con la Fiorentina, la sconfitta nel derby con il Mozzanica nelle prime giornate, e il Verona sono li a caccia del primo posto. Le leonesse alla quinta giornata si trovavano terze a meno cinque dal primo posto occupato dal Verona che fino all’ottava giornata era in testa. Era perché alla ripresa del campionato dopo la sosta natalizia il Brescia ha battuto con un bel 4-2 le scaligere dando un nuovo volto alla classifica che vedeva il Mozzanica primo, il Verona secondo e il Brescia terzo. La settimana successiva la classifica cambia ancora complice il pareggio (1-1) tra Mozzanica e Verona, con quest’ultima agganciata al secondo posto proprio dal Brescia.

È stato un campionato che non ha risparmiato colpi di scema come alla decima giornata che ha visto cadere la capolista sul campo del Tavagnacco e il Brescia pareggiare in rimonta contro il Bari. Quindi classifica nuova. Verona primo, Mozzanica, Brescia e Fiorentina seconde con 23 punti. La settimana successiva la capolista Verona ne prende 3 dalla Fiorentina, mentre Brescia e Mozzanica battono Riviera di Romagna e Res Roma. Al giro di boa la classifica diceva: Mozzanica, Brescia e Fiorentina prime a 26 punti e Verona a 25. Dalla 13 giornata il Brescia ha iniziato la sua corsa verso lo scudetto a braccetto con le cugine del Mozzanica durato fino alla 18° giornata. è il 23 aprile quando il Brescia conquista la vetta in solitaria, complice il pareggio (1-1) del Mozzanica con il Sudtirol. Da questo momento in poi il Brescia continua a vincere e a far soffrire i tifosi. Infatti, le leonesse nelle ultime giornate faticano a portare a casa il risultato vedi l’1-1 con il Tavagnacco e la vittoria in rimonta contro la Pink Bari.

Brescia, vittoria dello scidetto
Scudetto

Lo scudetto si decide all’ultima giornata perché alla vigilia la classifica vedeva il Brescia a 52 punti e la Fiorentina a 49. La 22° giornata oltre a decidere le sorti del tricolore c’era in palio anche il secondo posto che vedeva in lotta gigliate e scaligere. Le due formazioni si sono affrontate proprio nell’ultimo match con il Verona che si è imposto per 3-2. La Champions va a Verona e lo scudetto al Brescia che ha battuto 8-0 il riviera di Romagna.

CHAMPIONS LEAGUE – Nel frattempo la formazione cara a patron Cesari continuava il suo bellissimo percorso anche in Champions League che la vedeva arrivare ai quarti dove affrontava le campionesse in carica del Wolfsburg. Le leonesse giocano la prima gara in quel di Germania dove ben figurano ma vengono sconfitta per 3-0. Stesso risultato anche della gara giocata al Rigamonti.

COPPA ITALIA – Conclusosi anche il percorso in UWCL e archiviato lo scudetto il Brescia si dedica alla Coppa Italia che le vedeva arrivare in Finale eliminando nell’ordine Atletico Oristano, Tavagnacco e Mozzanica.

Ed, eccoci arrivato all’atto conclusivo della stagione, che ha visto il Brescia affrontare nella finale di ieri il Verona. Come ad inizio stagione le leonesse chiudono l’anno affrontando le scaligere e portando a casa la Coppa Italia. È il Verona passare in vantaggio con Bonetti (5’) che approfitta di uno svarione difensivo e batte Marchitelli. Il pareggio bresciano arriva al 27’ con Bonansea, che come Bonetti, approfitta del regalo delle scaligere e batte l’estremo difensore avversario. Sul finire del primo tempo arriva il gol del definitivo 2-1 con un bel tiro dal limite dell’area di Mele, che mette di fatto la coppa nelle mani del Brescia.

Brescia, vittoria della Coppa Italia
Coppa Italia

Ora spazio alle vacanze meritate per tutte le giocatrici. È tempo di calciomercato…

Leggi anche