Lazio, Lotito
Foto: YT SS Lazio

La querelle Lazio-tamponi continua a destare scalpore: investigatori inviati dalla Procura per acquisire i referti dei laboratori di Avellino

La vicenda che vede protagonista la Lazio ed i tamponi anti-Covid inizia a prendere una piega poco piacevole.

Potrebbe interessarti:

Nella serata di sabato, alcuni investigatori inviati dalla Procura della Repubblica hanno fatto irruzione a Formello per acquisire i dati dei test elaborati dal laboratorio. Lo stesso discorso si è verificato ad Avellino, lì dove vengono esaminati gli altri tamponi che esaminano la situazione Covid dei calciatori di Inzaghi e del suo staff.

Il tutto alla vigilia della super-sfida che mette i biancocelesti contro la Juventus all’ora di pranzo della giornata odierna. Una situazione non facile e non trasmette serenità all’ambiente. I ragazzi di Simone Inzaghi dovranno essere bravi a lasciare fuori dalla campo la questione e concentrarsi su Cristiano Ronaldo e gli altri avversari.

La vicenda dei tamponi verrà portata avanti per un po’ di tempo. Nella giornata di sabato è stata confermata la positività di Strakosha, Lucas Leiva e Ciro Immobile, i principali indiziati nel mirino della Procura. Infatti, i tre calciatori risultavano positivi per l’UEFA – al punto da escluderli dai due impegni in Champions – ma in campionato erano stati arruolati contro il Torino.

Le prossime ore saranno determinanti per capire come si evolverà questa triste vicenda che potrebbe avere risvolti chiave. C’è in ballo anche la classifica del campionato: infatti la Lazio rischia anche la penalizzazione, visto che Immobile ha giocato contro il Torino (segnando il gol del 3-3). La pena minore è quella di un’ammenda. L’attività della Procura è iniziata: si attendono sviluppi nelle indagini.

Letture Consigliate