6 Dicembre 2021 - 18:12

Concorso scuola 2021: nuovi posti per docenti e Ata, ecco come partecipare

concorso scuola 2021 scuola didattica in presenza

Concorso scuola 2021: il Miur mette a bando nuovi posti per docenti e Personale Ata. Ecco quali sono i requisiti per partecipare

Anche per l’anno 2021 il Miur indice il super concorso per la scuola, il bando DD n. 498 del 21 aprile 2020 modificato dal Decreto 18 novembre 2021 stabilisce che le prove scritte si svolgeranno tra il 13 e il 21 dicembre La prova si svolgerà in più giorni, dato il numero elevato di partecipanti, nel rispetto delle norme di sicurezza del protocollo. I posti a bando, ha fatto sapere il ministero dell’Istruzione sono 12.863 e le domande arrivate per la partecipazione sono 76.757

Le prove scritte

Le prove si svolgeranno nei giorni 13, 14, 15, 16, 17, 20 e 21 dicembre 2021. Le prove si terranno nella regione per la quale il candidato ha presentato domanda di partecipazione, nelle sedi individuate dagli Uffici scolastici regionali competenti per territorio. L’elenco delle sedi d’esame, con l’indirizzo esatto e l’indicazione per ogni candidato della sua destinazione, verrà “comunicato dagli USR presso i quali si svolge la prova almeno quindici giorni prima della data di svolgimento delle prove tramite avviso pubblicato nei rispettivi albi e siti internet”.

La procedura, sia per posti comuni che di sostegno si articolerà in un’unica prova scritta con 50 quesiti a risposta multipla, di cui 40 volti all’accertamento delle conoscenze e competenze del candidato sulla disciplina della classe di concorso o tipologia di posto per la quale partecipa, 5 sull’informatica e 5 sulla lingua inglese a livello B2. Non è prevista la pubblicazione anticipata dei quesiti.

In merito al valore delle risposte la Commissione ha redatto i quadri di riferimento che dispongono quanto segue:

  • La risposta esatta vale 2 punti (sia essa riferita alla disciplina che all’inglese che all’informatica).
  • La risposta non data o la risposta errata non comportano decurtazione di punteggio. In questo caso la risposta vale comunque zero punti.
  • La prova è valutata al massimo 100 punti ed è superata da coloro che conseguono il punteggio minimo di 70 punti.

Le operazioni di identificazione per accedere alle prove scritte del concorso scuola 2021 avranno inizio alle 8 per il turno mattutino e alle 13.30 per il turno pomeridiano. Il turno mattutino è previsto dalle 9 alle 10.40 e il turno pomeridiano dalle 14:30 alle 16:10.

Il ministero spiega che “i candidati che non ricevono comunicazione di esclusione dalla procedura sono tenuti a presentarsi per sostenere la prova scritta, muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità, del codice fiscale, della ricevuta di versamento del contributo di segreteria e di quanto prescritto dal protocollo di sicurezza, nonché della normativa vigente in materia di certificazione verde

Concorso scuola 2021: Quando si svolgerà la prova orale? 

In questo caso non c’è una data nazionale, ma essa sarà gestita a livello regionale dalle singole commissioni. E, verosimilmente, come accaduto per altre procedure, ci saranno commissioni più “veloci” nei tempi e commissioni che invece potrebbero avere problemi organizzativi e dunque richiedere più tempo.

In linea generale, grazie alla prove computerizzata a risposta multipla con risultato immediato, il tempo utile per la prova orale del concorso è abbastanza ampio.

Obiettivo per tutte le commissioni: concludere tutti i lavori in tempo utile per le assunzioni dell’anno scolastico 2022/23.

I requisiti per i docenti

Per quanto riguarda il Concorso per diventare Docente i requisiti nel corso degli anni sono cambiati diverse volte, per tanto quello che vale oggi potrebbe non valere nel prossimo futuro, ad ogni modo vediamo di seguito quali sono i requisiti per poter lavorare come Docente nelle scuole pubbliche italiane:

  • titolo di accesso in una classe di concorso (secondo le tabelle del dpr 19/2016 e successivi aggiornamenti del dm 259/2017) e il possesso dei 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e didattiche (art.5, commi 1 e 2, lettere a e b). Fino al 2024/2025 gli ITP sono esonerati dal requisito dei 24 CFU (art.22, comma 2);
  • tre anni di servizio negli ultimi 8 anni, di cui almeno uno nella cdc per cui si concorre (art.17, comma 2, lettera d). Questo requisito è valido solo in prima applicazione, cioè solo per il prossimo concorso;
  • abilitazione sulla specifica classe di concorso (art.5, comma 1);
  • abilitazione in altra classe di concorso o altro grado di istruzione e possesso del titolo di accesso nella cdc per cui si concorre (art.5, comma 5).

Concorso scuola: bando anche per il Personale Ata

Il Miur indice anche il concorso per la classe del Personale Ata.

Personale ATA che si divide in:

  • Collaboratori scolastici (bidelli)
  • Collaboratori scolastici Addetti alle aziende
  • Guardarobiere
  • Direttore dei servizi generali ed amministrativi (DSGA)
  • Infermieri
  • Assistenti Amministrativi;
  • Assistenti Tecnici;
  • Cuochi;

Per partecipare ai Concorsi per il Personale ATA non sono richiesti paricolari requisiti se non il titolo di studio richiesto per la posizione professionale per la quale si intende concorrere ed:

  • essere maggiorenni
  • possedere lla cittadinanza italiana o di un Paese dell’Unione Europea oppure di un qualsiasi Paese straniero purchè in possesso di un regolare permesso di soggiorno
  • non avere alcun impedimento ad essere assunti presso una Pubblica Amministrazione e non esserne mai stati licenziati in passato
  • avere espletato tutti gli obblighi di leva militare
  • avere l’idoneità psico fisica per la mansione da svolgere
  • non avere ricevuto alcuna condanna penale e non essere sotto processo per un delitto penale non colposo
  • godere dei diritti civili e politici del paese di provenienza