23 Febbraio 2018 - 10:30

Davide Cammisa: chi vuole girare il mondo con me?

davide cammisa

Davide Cammisa: chi vuole girare il mondo con me? E’ questo l’appello lanciato sul web da un giovane 23enne Italiano, laureando in ingegneria navale ed appassionato di viaggi

Davide Cammisa, un giovane 23enne Italiano laureando in ingegneria navale ed appassionato di viaggi, ha lanciato un appello sul web per “girare il mondo assieme”; la sua proposta non è quella di viaggiare nella maniera tradizionale, con aerei, navi o autobus, ma bensì con un furgoncino rivisitato, ed è alla ricerca di compagni di viaggio.

Ecco l’appello lanciato sul web solo qualche giorno fa:

“Ho una idea figa da proporre a chi ama “viaggiare” (non vacanze rilassanti); vivere intensamente; conoscere una svariata moltitudine di persone che in comune con me e te hanno solo le ossa, i muscoli ed un cervello e chi ama follemente questo pianeta e vuole osservarne in esso ogni cosa.

E’ un progetto che mi frulla in testa da non so più quanto tempo; nato per pura immaginazione “giocando” con il furgoncino Lego; ecco proprio il furgoncino”! questo, nella realtà non esisteva ancora, ma adesso l’ho trovato ed è solo da acquistare.

L’idea è quella di girare l’Europa intera con un massimo di tre persone, compreso me (3 in quanto il furgone in questione potrà accogliere solo questo numero modesto nonché perfetto, quindi t’appost) e un periodo di tempo che va da 15 giorni a sei mesi e più, se andrà tutto bene.

Il bello inizierà sin da subito per l’allestimento del Van, dagli interni per renderlo più abitabile possibile (per esempio un gigantesco materasso matrimoniale e dei fornellini da campeggio, potrebbero benissimo fungere da camera da letto e cucina) alla verniciatura della carrozzeria.

Sarà appassionante anche prepararsi ad eventuali complicazioni dovute al motore, quindi insieme si dovrebbe studiare un po’ di meccanica nel pratico.

Il tragitto da seguire sarà organizzato, si, ma non nei minimi dettagli; sarà ancora più bello concederci deviazioni o fermate più durature in un dato luogo.

Ora vi starete chiedendo: “stu strunz dove vuole arrivare?” E avete ragione. L’avrei tenuto per me tutto sto papiello, ma il furgone non si compra da solo e nemmeno ciò che dovrà essere aggiunto per renderlo un camper rudimentale, quindi è un appello a chi volesse affiancarmi permanentemente o temporaneamente o solo contribuire alle spese perché ha fiducia nel progetto.

Ho scritto temporaneamente perché so già che quasi nessuno avrà tanto tempo da impiegare per gironzolare per l’Europa, e per tal motivo creerò un sito dal qual si potranno gestire le prenotazioni eventuali.

Per esempio uno decide di farsi 10 giorni in Estonia, prende un aereo, lo prelevo all’aeroporto e insieme ci godiamo il paese, il cibo locale, e ammortizziamo insieme le spese.

La vita, è brutto da dire, è breve e bisogna godersela anche con poco.

Se qualcuno è realmente interessato mi contatti o, se ha il mio numero, mi chiami per qualsiasi domanda”

Chiunque fosse allettato dalla proposta di questo giovane ragazzo, e volesse unirsi a lui in questa avventura, o semplicemente sostenerlo, può contattarlo tramite il suo account Facebook.

Scritto da Annalisa Galloni 

Leggi anche:

E se anche voi amate viaggiare e volete condividere le vostre esperienze di viaggio, esporre dubbi, o semplicemente trovare l’ispirazione, seguiteci su Facebook e su Youtubee unitevi al nostro gruppo Anime in viaggio