Defuera - Marracash Madame Ghali
Screen tratto da Spotify

Da oggi è disponibile “Defuera”, il nuovo brano di Dardust che per l’occasione ha utilizzato lo pseudonimo DRD. Insieme a lui Ghali, Madame e Marracash. Scopriamo il testo

Alcune settimane fa avevamo notato, attraverso delle stories su Instagram, questo “strano” avvicinamento tra Dardust e Ghali e subito avevamo pensato ad una collaborazione. Il risultato però ha lasciato tutti con la bocca aperta, infatti Dardust, che da ora in poi si firmerà come DRD, ha lanciato una super hit: “Defuera“. Al suo fianco ha voluto tre nomi importanti che rappresentano il presente e il futuro della scena rap/trap italiana, ossia Ghali, Madame e Marracash.

Da oggi, 15 luglio 2020, “Defuera” è disponibile su tutte le piattaforme digitali. Il brano, uscito per Island Records è stato firmato da DRD, ovvero Dario Faini. Dario ha deciso di differenziare i vari progetti in corso e così il nome Dardust rimarrà per il suo progetto neoclassico, mentre DRD è lo pseudonimo che utilizzerà per i progetti legati alla musica leggera.

Defuera – racconta DRD – è un brano che rispecchia la mia visione nella contaminazione del Pop del futuro. Nella produzione troviamo la Wave Latin, il sapore esotico mediorientale, così come l’elettronica più pura che affonda le radici nella mia passione per i grandi gruppi dei 90’ come Daft Punk o Chemical Brothers“.

Ghali si presenta sul lato vocale con delle sfumature inedite e sorprendenti per il suo stile e Marracash ha risposto dando un altro grande valore sul lato del testo e della metrica. Madame è la next big thing del nuova wave urban pop. Con la sua vocalità unica in Italia, ha reso il chorus del brano iconico.“

TESTO

Sono gli anni ’90
Illogica l’allegria
Por la calle una chitarra canta
Una strana melodia
Certe cose, io mai più, no, mai più
L’ho fatto solo per provare ciò che provi tu
Ma il profumo di lei mi incanta
Risveglia tutta la via

Vento tra le mura del mio Cartier
Acqua oltre la duna
Non ho mai scordato da dove vengo perché
Luna piena fa da strobo
Nella street c’è il bis
Fari nella notte sono occhi di pantere
Quelli della gente su di me

Defuera
Questi palazzi sembrano le banlieue
Tu balli solo con chi balla con te
Ricordati che vieni dalla calle
Dalla calle, defuera
Tu vuoi brillare nella notte, Cartier
Non c’è nessuno che ti porta con sé
Ricordati che vieni dalla calle

Dalla calle, defuera (x3)

Come un cane nella calle, nella banlieue
Denti d’oro senza carie, cerco un buyer
Crimini come medaglie, lascia i buchi, fuggi alle Canarie
Gli altri sono formiche operaie
Sognava una rapa alla banca, piano perfetto
La casa di carta da case di cartongesso
Sa che non si fa, ma tanto lo fa lo stesso
Perché riesce a chiedere scusa, ma non permesso

E mentre il mare luccica, le palme danzano
Il sole ammicca, ma non lo distraggono
L’idea lo stuzzica seduto a un tavolo
Luna piena fa da strobo
Nella street c’è il bis
Fari nella notte sono occhi di pantere
Quelli della gente su di me

Defuera
Questi palazzi sembrano le banlieue
Tu balli solo con chi balla con te
Ricordati che vieni dalla calle
Dalla calle, defuera
Tu vuoi brillare nella notte, Cartier
Non c’è nessuno che ti porta con sé
Ricordati che vieni dalla calle

Dalla calle, defuera (x3)

Vuoi diamanti, soldi, bella vi’
Profumo di Gucci da Paris
Vieni dalla calle, ora sei qui eh
A guardare tutto da fuori eh