In Usa continuano le proteste per la morte di Floyd



Floyd

A New York e Los Angeles è stato violato il coprifuoco: la morte di George Floyd continua ad alimentare le proteste; Biden andrà al suo funerale

Non è bastato l’appello della First Lady Melania Trump affinchè tutti i cittadini americani rispettassero il coprifuoco: in alcune città Usa, come Los Angeles e New York, le proteste pacifiche sono rimaste in piazza anche dopo l’ora xLa marcia pacifica per la morte dell’afroamericano George Floyd continua ad infiammare l’America, conquistando luoghi simbolo del Nuovo Continente, come il Gracie Mansion, residenza ufficiale del Sindaco di New York Bill De Blasio, e il Capitol Hill al Lincoln Memorial di Washington (DC).

Tra i militanti del movimento Black Lives Matter anche l’ex candidata democratica alla Casa Bianca Elizabeth Warren e un gruppo di scuole pubbliche di Minneapolis che ha deciso di revocare alla polizia del Minnesota il contratto con cui questa è chiamata ad occuparsi della sicurezza degli studenti:

“Non possiamo continuare una partnership con un’organizzazione che ha la cultura della violenza e del razzismo”, affermano i rappresentanti degli studenti, “Anche se il gesto non restituisce giustizia a George Floyd, mostra almeno che i cambiamenti sono possibili“.

Importante presa di posizione è anche quella di Joe Biden ai funerali di Floyd, a Hoiuston, in Texas, con il beneplacito della famiglia dell’uomo.

Nel frattempo il suo avversario Trump, dopo la foto scandalo di ieri, invita ad onorare David Dorn, agente rimasto ucciso dalle proteste in Missouri per mano di quelli che l’inquilino della Casa Bianca ha definito semplicisticamente “spregevoli saccheggiatori”.

 

 

 

Leggi anche