Primi ospiti d’oltreoceano al Giffoni 2018  Paul Rudd ed Evangeline Lilly per la presentazione del film “Ant-Man and The Wasp”

Paul Rudd ed Evangeline Lilly primi ospiti d’oltreoceano al Giffoni 2018. Ad introdurli nella sala stampa della Multimedia Valley, il giornalista Tonino Pinto, volto immancabile delle edizioni del festival campano.

È la prima volta che veniamo al festival di Giffoni, ma già avevamo sentito che parteciparvi ti cambia la vita“: è questa la prima battuta di Paul Rudd in apertura alla conferenza stampa. L’aspetto che i due ospiti mettono subito in risalto è la bellezza dell’esperienza di Giffoni, non solo dal punto di vista dei giurati, ma soprattutto del confronto che hanno loro con le nuove generazioni.

Ovviamente la prima domanda che è stata posta ai due attori è stata sui loro supereroi preferiti. Paul Rudd ha affermato che i suoi supereroi preferiti sono senza dubbio i suoi genitori, e ha anche confessato che durante la sua infanzia era appassionato di Batman. Evangeline Lilly ha analizzato tutte le figure fantastiche che l’hanno ispirata durante la sua vita ed è stata molto contenta di entrare a far parte del mondo dei supereroi.

Si procede con le domande, e qui si inizia ad analizzare il rapporto dei due con i personaggi che interpretano nel film e le difficoltà che hanno riscontrato. La prima cosa che viene spiegata è come sia cambiato il loro rapporto con i fan dopo il passaggio al mondo del fantasy. Ha, inoltre, affermato Rudd che ha avuto più difficoltà a recitare nella pellicola della Marvel piuttosto che nei suoi precedenti lavori.

You can learn tricks in front of a camera, but you learn to act with theater“: puoi imparare i trucchi del mestiere davanti ad una telecamera, ma con il teatro impari a recitare. Così Rudd spiega quanto la sua carriera teatrale abbia influenzato la sua carriera attuale.

Infine, si è analizzato un tema molto importante, ovvero la relazione tra le donne ed il cinema. In una risposta più che esaustiva, la Lilly spiega che in quattordici anni che si trova nell’industria cinematografica non le era mai successo di collaborare per quattro anni di fila con quattro registe. Aggiunge, inoltre, che il tutto può essere anche per una questione di business ma alla fine l’importante è che si riduca questa disparità tra uomini e donne.

LA PELLICOLA IN ANTEPRIMA

La nostra redazione ha visto in anteprima la pellicola della Marvel, che nelle sale italiane uscirà il prossimo 14 agosto.

Un cast ben amalgato ha portato in scena una sceneggiatura d’azione ma al tempo stesso impreziosita da scene comiche e divertenti, per strappare un sorriso anche nei momenti di estrema tensione.

Non si può non evidenziare il ritmo eccessivamente sostenuto nelle prime scene del film, per poi acquisire sempre più velocità nel corso della pellicola.

Equilibrate anche le scene dei combattimenti, dal movimento pulito e non eccessivamente confusionarie.