Giorgione

L’affascinante “Vecchia” di Giorgione ha terminato il suo restauro a venezia, e svela tutta la sua bellezza ed espressività

Dopo anni di restauro, a Venezia torna  la “Vecchia” di Giorgione. I curatori del Cincinnati Art Museum, che la ospiterà, la considerano “Il volto più espressivo del Rinascimento”.

Potrebbe interessarti:

Il ritratto, eroso dal tempo e dalle vernici dei precedenti restauri, sembrava destinato a non tornare più allo splendore originale. Giulio del Bono ha invece cercato di rimediare applicando rimedi che gli hanno restituito tutta la sua inquietante bellezza. 

La donna anziana è il simbolo della caducità della vita e dello scorrere del tempo, che sembra essere ispirata ai dipinti di Leonardo ed alla vanitas dei nordici come Albrecht Dürer.

Questa opera è simbolo non solo della elevata capacità comunicativa, ma anche di una certa complessità pittorica, nella tecnica e nella sperimentazione. 

Letture Consigliate
Articolo precedenteOroscopo Paolo Fox, le previsioni di oggi giovedì 14 febbraio: Ariete agitato
Prossimo articoloVita e carriera di Ghezzal dell’Isola dei Famosi
Avatar
Classe 1987, ho frequentato l’Università degli Studi di Salerno, conseguendo la Laurea di Primo Livello in Sociologia. Ho ottenuto una certificazione di frequenza per il corso di addetto/responsabile Ufficio Stampa e ho partecipato a diversi concorsi letterari, tra cui quello dell'estate 2015 del Circolo degli Artisti Salernitani, che mi è valso un Primo Premio. Lo scorso anno ho pubblicato il mio primo romanzo edito da Writers Editor, intitolato "Amore di papà". Sono un'attivista femminista e sostenitrice dei diritti LGBTIQ e gestisco una pagina Facebook sui diritti delle donne, "Doppia Vu Women Rights". Inoltre, ho il ruolo di segretaria provinciale presso la sezione NIDIL CGIL di Salerno.