IMask: la mascherina anti-Covid col filtro “ecologico”



mascherine IMask Coronavirus
immagine da pixabay

La sua conformazione garantisce standard di protezione più alti, senza pesare sull’ambiente e ad un prezzo assolutamente concorrenziale: ecco “la nuova” IMask

IMask: la mascherina ecologica FFP3, con il filtro lavabile e sterilizzabile: quanto costa e ulteriori caratteristiche

Nella Fase 2 di convivenza con il Coronavirus, è assolutamente importante che ognuno di noi, quando si trova a dover frequentare locali pubblici, indossi una mascherina per limitare la diffusione del contagio.

Il mercato dei dpi, dunque,  in quest’ultimo periodo ha conosciuto un notevole incremento dell’arena competitiva tra mascherine chirurgiche e appartenenti alle classi FFP2 e FFP3.

Il filtro si può sostituire

Tra queste ultime c’è la cosiddetta IMask, un dispositivo a valvola che deve le sue proprietà protettive al filtro di cui è dotata. Esso, infatti, non solo è lavabile e sterilizzabile ma si può anche sostituire.

Di sostenibile c’è anche il prezzo

Quest’ultima caratteristica, spingerebbe dunque a ridurre l’utilizzo delle mascherine usa e getta, che hanno un notevole impatto anche sull’ambiente circostante.

La forza delle IMask sta anche nel prezzo: ciò che si deve acquistare non è infatti il dpi in se, ogni volta ex novo (come accade con quelle chirurgiche) ma un blister di 5 filtri,una tantum ognuno di durata mensile.

 

Leggi anche