Insonnia, scoperti 5 tipi diversi: stress ed emotività fattori chiave

insonnia

Uno studio olandese ha identificato 5 diversi tipi di insonnia e ne ha descritto le caratteristiche in modo da procedere a terapie personalizzate

L’insonnia è una condizione molto diffusa, arrivando a contare fino ad una persona su 10 che ha difficoltà a riposare durante la notte. I fattori scatenanti sono vari e non sempre ben noti, finora, tanto da rendere necessaria in alcuni casi una terapia farmacologica. Un recente studio, condotto presso l’Istituto olandese per le Neuroscienze di Amsterdam e pubblicato da Lancet Psychiatry, ha messo in luce alcuni aspetti fondamentali di questo distrubo. Partendo da un campione di 2300 pazienti affetti da insonnia ed uno di 2000 sani, i ricercatori hanno estrapolato 26 diverse personalità. Dall’analisi di queste ultime, sono emersi 5 tipi diversi di insonnia:

  • Tipo 1, presente nel 19% del campione, in cui la causa scatenante è il forte stress;
  • Tipo 2, che colpisce un terzo del campione, con uno stress modesto ma una forte sensibilità alle ricompense;
  • Il tipo 3, invece, è simile al 2 eccezion fatta per la sensibilità alle ricompense;
  • Nel tipo 4 i soggetti non accusano stress ma una forte sensibilità agli eventi e ne soffre un paziente su cinque;
  • Coloro che soffrono dell’insonnia di tipo 5, infine, non sono stressati e sono anche poco reattivi agli eventi giornalieri.

L’utilità dello studio sta nel fatto che, in questo modo, è possibile creare un approccio terapeutico, psichiatrico e/o farmacologico, ad hoc.